• feb
    01
    2012

Album

Foolica

Add to Flipboard Magazine.

L'Hanno ragione i topi disco d'esordio del 2010 non ci era parso particolarmente memorabile: troppe leggerezze, troppa cazzonaggine gratuita da mettere in mostra e poca progettualità. Quanto bastava per farsi accettare dal giro facile facile dell'indie nostrano più strambo e piacione ma non abbastanza per scardinarne i luoghi comuni, pur al netto di qualche buona intuizione. Bacio Battaglia ci mostra invece un Edipo più consapevole, attratto come in passato da un elettro-pop misto hip-hop con cui far quadrare rime e vicissitudini, ma anche in grado di vivacizzare a sufficienza gli input alla base.

Bravo a scrivere, ma soprattutto bravo a interpretare con una certa lungimiranza un indiemondo nostrano con le sue regole e i suoi dazi da pagare. Idroscalo rappresenta, in questo senso, il sunto ideale: quale miglior occasione per imporsi sulla "scena" di un brano che motteggia senza pietà la "scena" stessa? Con un MIAMI (festival organizzato dal portale rockit.it) che diventa la scusa per svelare altarini e degenerazioni modaiole di un universo a sé stante a suon di “Non andrò al Miami perché ho già saputo / che ci va un'altra band simile alla mia / ma loro sono più magri” o “Non andrò al Miami anche se questo inverno / in un locale che è gestito da un mio amico / una volta ho aperto Dente”. Meno banale di quel che sembra, alla fine, anche perché il Franco Battiato clonato che ci senti sotto e l'ottima produzione di Matteo Cantaluppi trasformano il brano un instant hit da canticchiare sotto la doccia. Con quei testi che sembrano un paio di pantaloni della taglia sbagliata, in linea tuttavia con un immaginario fuori fuoco per scelta. Stesso discorso per Cattivo, di cui invece apprezzi gli incastri e i doppi sensi da artigiano delle parole o una Supertele in cui il benemerito pallone diventa una metafora interessante sull'infanzia e le debolezze di ognuno.

Non tutto gira come dovrebbe, è vero, (il Francesco De Gregori fumoso e in chiave nerd de I nudisti del Mar Baltico, le paranoie terra terra di Colpa del fonico) tuttavia i segnali sono positivi. Metodo, applicazione e costanza ne faranno magari un piccolo Bugo.

8 Febbraio 2012
Leggi tutto
Precedente
Beth Jeans Houghton & The Hooves of Destiny – Yours Truly,Cellophane Nose Beth Jeans Houghton & The Hooves of Destiny – Yours Truly,Cellophane Nose
Successivo
Sinead O’Connor – How About I Be Me (And You Be You)? Sinead O’Connor – How About I Be Me (And You Be You)?

album

artista

Altre notizie suggerite