• Mar
    12
    2013

Album

AED Records

Add to Flipboard Magazine.

Secondo album ad essere realizzato dopo l’ictus che ha colpito Edwyn Collins nel 2005 (mentre Home Again del 2007 era stato realizzato prima della malattia), Understated testimonia, come il precedente Losing Sleep pubblicato un paio d’anni fa, la sua voglia di farcela, nonostante tutto. La dizione è sempre imperfetta, testimonianza delle riabilitazioni a cui è stato sottoposto Collins da allora, che ha bisogno sempre di un piccolo grande aiuto da parte di amici, in questo caso i non notissimi Sean Read e David Ruffy (Dexys), Paul Cook (Sex Pistols), James Walbourne e Carwyn Ellis (The Pretenders), Barrie Cadogan (Primal Scream).

Fresco dall’aver creato una propria etichetta, Analogue Enhanced Digital (AED Records), l’artista di Edinburgo mescola il soul bianco caro ai suoi Orange Juice e agli Style Council di Paul Weller e Mick Talbot, al songwriting classico, puntando tutto sull’immediatezza e l’espressività. Un album che testimonia ancora una volta la sua tempra (I’m so lucky to be alive è il ritornello di Forsooth; What the heck, I’m living now canta in 31 Years), commovendo per forza e soprattutto onestà, si veda il pathos sofferto di In The Now e l’Elvis-iano crooning di Love’s Been Good To Me.

Come sopravvivere a se stessi ed essere fortunati di esserci ancora. Just understand, I’ve lost some ground. Un album imperfetto, fatto di consapevolezze e maturità.

5 Aprile 2013
Leggi tutto
Precedente
Syclops – A Blink Of A Eye Syclops – A Blink Of A Eye
Successivo
Kavinsky – OutRun

album

artista

Altre notizie suggerite