• Mar
    10
    2016

Album

Tuk Music

Add to Flipboard Magazine.

Gaetano Partipilo è un sassofonista barese con alle spalle una carriera piuttosto articolata, durante la quale ha condiviso il palco con Stefano Bollani, Francesco Bearzatti, Dave Liebman, Fabrizio Bosso, Gianluca Petrella, Paolo Fresu e moltissimi altri. Daylight, album d’esordio dei suoi Contemporary Five – ovvero Francesco Diodati alla chitarra elettrica, Alessandro Lanzoni a pianoforte e Fender Rhodes, Luca Alemanno al contrabbasso e al basso elettrico, Dario Congedo alla batteria e lo stesso Partipilo al sax alto – è stato registrato in un solo giorno ed esce proprio per la Tŭk Music di Fresu.

Il jazz ad ampio raggio di Partipilo è una scorribanda con qualche concessione free-rock-fusion (grazie anche alla chitarra elettrica di Diodati), un mood à la Herbie Hancock, ma anche un approccio fluido e trasversale accostabile – per lo meno a livello intuitivo – a quello di certi Weather Report (con meno funk), e dialoga con uno swing allentato che corregge in continuazione l’accento. Brani come Simonetti sono impennate di successioni armoniche potenzialmente infinite, in cui nervose allitterazioni convivono con sincopati irresistibili e consapevolmente deraglianti. Il “contemporary” della ragione sociale non è lì a caso: della contemporanea Daylight ha il punto di vista aperto e difficilmente inquadrabile in un quadro melodico stringente, ad esempio in brani come Light Pressure, in cui gli accordi del pianoforte di Lanzoni lavorano tangenti a una certa modernità nell’approccio. Senza dimenticare l’importanza del “tema” e del suo sviluppo, come nell’ottima e scapicollante Israel Addiction, dimostrazione eloquente della fluidità stilistica alla base del quintetto.

Un album complesso ma non severo, suonato da virtuosi dei rispettivi strumenti e votato a una attualità jazz con ampissimi margini di manovra. In scaletta c’è spazio anche per una cover della radioheadiana I Will.

18 Aprile 2016
Leggi tutto
Precedente
L I M – C O M E T EP L I M – C O M E T EP
Successivo
Mike & The Melvins – Three Men And A Baby Mike & The Melvins – Three Men And A Baby

Altre notizie suggerite