• Set
    01
    2011

Album

Sound Of Cobra

Add to Flipboard Magazine.

Eclettismo. Questa potrebbe essere la parola chiave della Sound Of Cobra, etichetta di stanza a Berlino, nata dalle ceneri della Xhol e come quella retta in solitaria da Ricky Thunder di In Zaire e G.I. Joe. Eclettismo per formati e sonorità, a dirla tutta. Dopo la tape d’esordio dei Cannibal Movie e il cd serigrafato Iter degli Orfanado, ecco il primo 12” in vinile e per giunta single-sided. A firmarlo è una sigla nuova che convoglia però nomi noti dell’underground più r’n’r caciarone d’oltreoceano, nello specifico Jeff Clarke, e Dox Grillo, entrambi di stanza nei Demon’s Claws e in un’altra miriade di band minori.

Non conosciamo i legami tra i canadesi e il mondo dei b-movie sci-fi cui il titolo fa evidente riferimento. Sappiamo però benissimo cosa troveremo nei 6 pezzi dell’album: garage-rock molto più spinto sul versante psichedelico e sixties oriented di quello di Thee Oh Sees e di tutta la genia from Frisco che a quelle stesse sonorità fa riferimento. Slabbrato in qualcosa di assimilabile alla free-form (Sonar Vibration Elastic), ossessivamente sixties-oriented nel suo incedere malato (Polar Magnetic), in fissa con un suono riverberato e tremolante come se non ci fosse vita al di fuori di una caverna senza fondo (l’horror-psych di Fed To The Cat), figlio di una summer of love bruciata dai troppi acidi (Sand Piled High, la nenia acid-pastorale di Planet Awakens) ma anche memore delle origini corpose e garagey (una Blow Holes And Q-Tips degenerata e distorta). Una bella sorpresa.

13 Novembre 2011
Leggi tutto
Precedente
Los Campesinos! – Hello Sadness Los Campesinos! – Hello Sadness
Successivo
Spectrals – Bad Penny Spectrals – Bad Penny

album

artista

Altre notizie suggerite