• Mar
    01
    2012

Album

Autoprodotto

Add to Flipboard Magazine.

Dopo dieci anni di attività celebrati dal cofanetto Klippa Kloppa 2000 – 2010, Prete Criminale e Mr. Draghen continuano imperterriti il loro percorso che non conosce confini di generi e nemmeno si preoccupa tanto di scremare. Ecco così una serie di EP che confluiscono dentro al titolo comprensivo di La Femme Blue. Come sempre, a farla da padrona è una totale mancanza di freni alla fantasia. I due musicisti casertani e i loro fidi compagni di viaggio non hanno vergogna a mescolare musica sacra e Dargen D'Amico (succede in San Michele Arcangelo nell'ominimo EP), glitch, drone e ambient (nei due episodi di ?). Palomo Groove (da La lega delle vergini EP) riprende pruriti free form in odore di world virato noir, mentre di queste composizioni Simonpietro e Giosuele è la forma evoluta e contaminata di canzone che i due satanassi si possono inventare oggi, magari pensando a Lucio Dalla imparentato con la chillwave (ascoltare anche Fortuna).

Fare l'elenco delle influenze, come avrete capito è fuori luogo. Il bello dei Klippa Kloppa è che sono contemporaneamente tamarri e coltissimi, faciloni e arguti, che assomigliano a tutto ma nessuno assomiglia davvero a loro. Quindi, in attesa che comincino ad arrivare sul mercato (?) i trenta album che prevede l'accordo con Snowdonia ("clamoroso!"), tutti coloro che sono musicalmente bulimici troveranno negli undici EP di La Femme Bleue altrettanti motivi per amare i Klippa Kloppa. Chi, al contrario, soffre di anoressia musicale troverà negli EP almeno undici motivi per odiarli. A noi continuano a divertire anche, e non secondariamente, per lo sguardo ironico che hanno saputo gettare sulla polemica sempre viva sul senso dei formati nell'era del digitale. Eccovi la loro risposta surrealdadaitsta: undici EP che sono distributi contemporaneamente sul web, ma si può anche trovarli in un comodo cofanetto di cd autoprodotti o raccolti in un doppio cd (doppio album?). Decidete voi se ha senso o meno.

11 Aprile 2012
Leggi tutto
Precedente
Mark Stewart at Ruby Lounge, 27 marzo 2012 Mark Stewart at Ruby Lounge, 27 marzo 2012
Successivo
Scratch Massive – Nuit De Rêve Scratch Massive – Nuit De Rêve

album

artista

Altre notizie suggerite