• mag
    19
    2008

Album

Nettwerk Music Group

Add to Flipboard Magazine.

Quarto album in studio per il combo electropop di Liverpool. Dopo il successo del precedente Witching Hour si migra a registrare a Parigi, assistiti da Alessandro Cortini (Nine Inch Nails) e Vicarious Bliss (Justice). Il tocco dei produttori si sente, ma lo stile retrò con strumenti vintage la fa ancora da padrone.

Inevitabilmente influenzata da quello che sta succedendo dalle parti Souwax, french disco e affini, la voce robotica di Mira Aroyo punta al podio del ricordo anni 90, proponendo dei supersingoli che sicuramente saranno oggetto di plurimi remix: Ghosts e I’m Not Scared fanno il verso a Ròisìn Murphy e a Madonna, superpop che evoca da distante anche gli spettri di Blondie; Burning Upè la celebrazione delle chitarre fuzzy che sentivamo nel post-punk de
Le Tigre, anche se le bordate pop qui si fanno predominanti. Ci sono
poi anche gli episodi in bulgaro (Black Cat e Kletva) che stabiliscono un collegamento spaziale con le visioni shoegazing degli Offlaga Disco Pax. Su tutto permea una patina di modernariato che pompa elettronica e rock onestamente, senza fronzoli.

Non si raggiunge il minimalismo dei Suicide(paragone troppo spinto?), ma l’idea in fondo è la stessa. Una batteria
elettronica, qualche effetto, ritmi di base, una voce accattivante e il
gioco è fatto. A chi ha stimato i primi lavori dei Gus Gus e a chi
vuole andare oltre i Vive La Fete. Sicuramente in un prossimo Bugged
Out! mix. Da tener d’occhio.

15 Giugno 2008
Leggi tutto
Precedente
Il Teatro degli Orrori at Corte Ex Comandini, 31 maggio 2008 Il Teatro degli Orrori at Corte Ex Comandini, 31 maggio 2008
Successivo
Rollerball – Ahura Rollerball – Ahura

album

artista

Altre notizie suggerite