Recensioni

6.6

Esordiscono con l’ep Odissey questi quattro ragazzi milanesi che a sentirli diresti piovere da una realtà parallela dove tempo e musica scorrono con diversi ritmi e così i cicli, le mode, gli stili. Chitarra, basso, batteria e sax alle prese con un funk-soul morbidamente jazzato e asperso rock, carezzevole e arguto, dinamico e sinuoso, capace altresì di allestire groove non esenti da mistero. Li diresti in bilico tra devozione Groover Washington e frenesia estatica Billy Cobham, per non dire dello speziato misticismo del primo Santana. Una calligrafia talmente desueta e ad un tempo bastevole di sé che mi ci sono subito affezionato.

Voti
Amazon

Ti potrebbe interessare

Le più lette