• Nov
    30
    2018

Album

Autoprodotto

Add to Flipboard Magazine.

Andrea Manenti, aka L’Avversario, si guarda allo specchio. Vede riflessa la sua immagine, in realtà soltanto il simulacro, la rappresentazione di sé stesso. Da qui nasce una riflessione sui doppi, sui dialoghi interni, sulle voci contrapposte che si scontrano in ognuno di noi: «Tutti noi siamo divisi in due – ha dichiarato il musicista in press release – viviamo un continuo dialogo interno che genera conflitti ed è un bene, perché come nei romanzi o nei film, i conflitti interiori insinuano il dubbio, generano l’azione, portano al cambiamento».

Nel caso di Manenti, il conflitto ha portato alla gestazione di un disco palindromo, dal titolo Lo Specchio, composto da coppie di canzoni “avversarie”, che non sono altro che l’una il reverse dell’altra. Colori che si sovrappongono, sentimenti che si scontrano nella voce profonda e padroneggiante del musicista e in una palette sonora a metà tra rock elettronico in stile Subsonica e cantautorato chitarristico 90s. Un ibrido che non manca, seppur in alcuni tratti, di mostrare la sua personalità. Ne è un esempio 20 anni. Il brano emerge per le sfumature decadenti della narrazione: la disperazione e la noia – sentimenti avvolti nella rabbia di strati di elettrica – sbiadiscono nel monologo incentrato su una figura femminile. Il suo prosieguo è nella Canzone Celiaca, una interessante ballad inquieta tra tappeti digitali e scariche di chitarra.

Allo stesso modo, il ritmo cadenzato degli arrangiamenti e del canto in Ginger Song – dal testo altamente poetico, ricco di immagini metaforiche, che si conclude con “una promessa di eternità” – trova il suo riflesso nebuloso nei synth tetri e nei vocal tenebrosi di Le Feste, amara consapevolezza della finitezza umana. Lo Specchio mostra un’ottima ricerca a livello testuale. Peccato che, musicalmente parlando, non vada oltre una stanca ripetizione di tappeti ed effetti digitali uniti ad arpeggi distorti di chitarra. Ma si tratta pur sempre di un esordio. E le prospettive di crescita si vedono.

11 Dicembre 2018
Leggi tutto
Precedente
Valerio Mastandrea – Ride
Successivo
XXXTentacion – Skins

album

artista

Altre notizie suggerite