• Gen
    01
    2008

Album

Add to Flipboard Magazine.

Ne parlavamo in occasione dell’esordio del nuovo progetto Noise Trade Company ed ecco cortocircuitata dalle nebulose del passato wave italiano, la primigenia band di Gianluca Becuzzi: i Limbo. Rieditati in questo doppio cd antologico sono i primi vagiti dell’esperienza Limbo: il primo mini-lp In Limbo, pubblicato da Spittle nel 1985 e il precedente demotape del 1984, ai quali sono aggiunte alcune “lost tracks”, apparizioni in compilation e un bonus che accogliamo come manna scesa dal cielo. Roba che oltre a rispedirci indietro nel tempo ad un tempo magari ingenuo ma sicuramente appassionante, ci mostra anche come quei primi passi tutto erano fuorché che incerti, vista la nonchalance con la quale superano la prova del tempo. Movenze classicamente electro, accenni di ebm, tanto goth – da noi erroneamente noto come dark – e una passione per quelle linee di basso che erano la vera spina dorsale del suono wave, qualunque fosse la declinazione che se ne desse.

Early Works evidenzia inoltre quelli che erano – tra le varie sfaccettature musicali che Becuzzi/Limbo hanno via via assunto nel corso della lunghissima discografia – gli elementi caratterizzanti del progetto: la voce drammatica, teatrale, stentorea di Becuzzi e il mood tenebroso, oscuro, paganamente chiesastico e sinistramente elettronico. Particolare nota di merito a confezione e artwork, in digipack cartonato particolarmente curato e come al solito stupendo.

1 Novembre 2008
Leggi tutto
Precedente
Blitzen Trapper – Furr Blitzen Trapper – Furr
Successivo
Sarin Smoke – Smokescreen Sarin Smoke – Smokescreen

album

Limbo

Early Works (1984-1987)

recensione

recensione

artista

artista

Altre notizie suggerite