• giu
    01
    2010

Album

Hotflush Recordings

Add to Flipboard Magazine.

Dopo due EP (Maybes, Skecth On Glass) taggati hot dai più influenti magazine di musica elettronica internazionali, Dominic Maker e Kai Campos tornano con un full lenght che taglia in due il mondo ingessato del dubstep con una carica di trip-hop e folktronica.

Partendo da una base che riecheggia le visioni di King Midas Sound, i due propongono delle atmosfere cupe (registrate con l’ausilio di field recordings a Brighton) ma nel contempo calde e riassumono le principali esperienze ritmiche del suono now on predetto tra gli altri da Martyn: un downtempo cullante (Ruby), un savoir faire con chitarre acustiche in cut dei migliori tempi della folktronica (Adriatic), la techno cha fa l’occhiolino all’eccellenza di Berlino, città in cui hanno suonato e da cui sono stati influenzati (Hard Wax e il capocchia Hotflush Scuba i mentori di Carbonated), i pianoforti scordati dell’ambient di Aphex Twin (Before I Move Off), il wonky di casa Warp che si fonde con l’ossessione Burial (Would Know), la fascinazione per il macchinismo mescolato al rock (Field) e la chiusa post- che guarda ai Portishead 2.0 (Between Time).

Londra ancora una volta ha in sè tutto e il contrario di tutto. Se l’eterogeneità poteva sembrare l’ingrediente mancante del dubstep, Crooks & Lovers mette il segno opposto all'elettronica riscoprendo laptop e glitcherie assortite. Dom e Kai: escatologi dubstep per il 2010.

22 Giugno 2010
Leggi tutto
Precedente
Primavera Sound 2010 Primavera Sound 2010
Successivo
Peter Wolf Crier – Inter-Be Peter Wolf Crier – Inter-Be

album

artista

Altre notizie suggerite