• Set
    01
    2009

Album

Bad Trip Records

Add to Flipboard Magazine.

Al secondo album (contro quattro ep), gli emiliani Mquestionmark s’improvvisano moschettieri indie rock ed infilzano da par loro undici pietruzze piuttosto folgoranti e fumiganti, confermandosi abili manipolatori della materia a partire da fregole arty Wire, carburazione Fugazi, spasmi Pixies, brume impellenti Joy Division, sfrigolii esagitati Primal Scream, arguzie squinternate Stranglers, malmostosa irrequietezza Yo La Tengo e rapidi disimpegni punk funk (tra Yeah Yeah Yeah’s e The Rapture, più o meno).

La scaletta, formalmente divisa in side A e side B per i nostalgici del vinilone, può contare su qualche gioiellino come la robotica e serrata Banana Bee, la nevrastenica Exhausted, l’esoticamente arguta Bomb In A Hand, l’indocilmente inquieta My Friend e quella Through The Billboard che se la tira un po’ da nipotina di Every Breath You Take.

La formula dei due bassi, chitarra, synth e voci (sbrigliata e versatile Laura, un po’ infeltrito con l’inglese Luca) produce un sound teso, scoppiettante, rotondo, a tratti capace di escursioni futuristiche niente male (gli sfondi Depeche Mode di Dreams Of Carrot, l’emulsione sintetica in Horse Anthem, il tagadà kraut-wave di Demolition Dailyplanner). Cui l’ingresso del quarto elemento Fabrizio Rosi (il D’Artagnan del caso, alle prese con synth e chitarre), avvenuto a missaggio concluso, non potrà che fare del bene.

12 Settembre 2009
Leggi tutto
Precedente
Radiohead – Kid A / Amnesiac / Hail To The Thief Radiohead – Kid A / Amnesiac / Hail To The Thief
Successivo
Genesis – The Lamb Lies Down On Broadway Genesis – The Lamb Lies Down On Broadway

album

artista

Altre notizie suggerite