Recensioni

6.5

In attesa di futuri sviluppi, Nathan Fake capitalizza il successo del fortunato Drowning In A Sea Of Love dello scorso anno con un eppì di cinque brani più un video: (Youtube). Si tratta di You Are Here, la bella traccia dalle bucoliche trame psych, qui presente sia in versione originale sia in quella live (per mano dello stesso Fake) e remix (il prezzemolo Four Tet), di un inedito (Casio Triangle Through A Granular Synth) e della versione (sempre in autoremix) di Stops (il brano d’apertura di Drowing dalle fragranze primo Aphex Twin). La mano di Four Tet dà al brano una dilatazione techno-trance con carezze dal vago sapore Tortoise (una chicca), quella di Nathan (anch’essa in distensione) propende invece verso un house casalinga stile Kim Hiorthøy in combutta con James Holden (discreta). L’inedito non è altro che uno spegnimento di circuiti robot di 30 secondi e il videoclip, pur concettualmente valido (mix tra ripresa e disegno cartoon digitale), soffre di una realizzazione frettolosa (o di un intervento grafico non eccezionale). Per dj chill out soprattutto.

Voti
Amazon

Ti potrebbe interessare

Le più lette