• giu
    11
    2013

Album

Universal Republic

Add to Flipboard Magazine.

Il pop estivo, se non eccessivamente becero, non ha mai ucciso nessuno. Lo sanno bene i fratelli Ryan e Taylor Lawhon (in arte Pacific Air e in precedenza KO KO) al debutto lungo nel periodo dell’anno più adatto per tentare il colpaccio con una proposta easy e senza troppe pretese.

Stop Talking, così si intitola l’undici tracce d’esordio, è uno di quei dischi per loro stessa natura allergici alle classifiche di fine anno: personalità ancora poco spiccata, intuzioni sonore e apporto innovativo vincini allo zero, target indefinibile, contenuto artistico quasi impalpabile e inversamente proporzionale ad un elevato livello di paraculaggine da high-rotation.

Non è tutto da buttare però: in brani come Float, Roses e Move i due californiani dimostrano non solo di essere abili polistrumentisti, ma anche di sapere scrivere pezzi pop già belli che finiti capaci di insinuarsi nella mente in modo talmente subdolo da risultare incredibilmente immediati. Un appeal radiofonico che tende però a svanire in una seconda metà del disco – esclusa Duet in B Minor – caratterizzata da un easy-listening anni ’80 rimodellato e modernizzato da Chris Zane. Il producer, già massivamente al lavoro sui dischi dei Passion Pit, ha infatti avuto un ruolo fondamentale nel decontestualizzare l’approccio bedroom del duo trasferendolo in zona stadium-ready.

La formazione musicale fortemente influenzata dalla madre, che ha visto i due fratelli masticare musica new-age per anni, ha avuto un impatto indiretto sul suono del progetto: i toni, decisamente soft, non sono mai troppo sopra le righe e, pur avendo tra le mani melodie e ritmi che lo permetterebbero, non fanno mai trasparire quell’esuberanza tipica di alcuni colleghi, preferendo invece muoversi ondeggiando tra riverberi dreamy, falsetti e cori decisamente androgini. Esemplari in questo senso So Strange e Intermission.

Pur indirizzato verso un destino a breve termine, tra alti e bassi Stop Talking si difende dignitosamente e, soprattutto, non uccide nessuno.

19 luglio 2013
Leggi tutto
Precedente
Wireless Festival 2013 Wireless Festival 2013
Successivo
Pet Shop Boys – Electric Pet Shop Boys – Electric

album

artista

Altre notizie suggerite