Recensioni

7

È introdotto dal lungo drone di A Death A Day/Intro, Killing HF Harlow, l’esordio di Terrapin per la interessantissima collana Microcosmos della Fratto9.

Incentrato su una sorta di concept sulla vivisezione e ispirato alle malefatte compiute sui macachi dallo psicologo americano Harry Frederick Harlow – ricerche sugli effetti della separazione tra cucciolo e madre e sulla privazione della libertà tramite isolamento, nello specifico – il breve lavoro del duo italo-americano composto da Giovanni Lami e Shaun McAlpine gioca di fino con field-recordings e riprocessamenti live. Il fine, perfettamente riuscito, è quello di fornire una delicata tessitura che nella sua alienante impalpabilità e, a tratti, nella sua mefitica evanescenza, porta con sé un latente senso di minaccia e, per forza di cose, isolamento. Suoni che evocano immagini con cui si manifesta uno stato d’animo: pareti fredde, colori asettici, ambienti ristretti rimandano necessariamente al silenzio, rotto solo da qualcosa di inumano e cupo come clangori post-industriali, sfrigolii elettroacustici, briciole di saturazioni noise (la coda di A Death A Day), squarci di black ambient e pulsazioni meccaniche (St. John's Wort).

Un lavoro breve ma intenso e coinvolgente, pervaso da una sana passione animalista e anti-vivisezione oltre che da una ottima ricerca sui suoni che rende al meglio la forte idea concettuale di base.
 

Voti
Amazon

Ti potrebbe interessare

Le più lette