• Feb
    02
    2013

Album

V2 Music

Add to Flipboard Magazine.

British nel midollo e con la sfacciataggine ed egocentrismo (non sorprendono gli apprezzamenti in casa Morrissey) tipica di alcuni esponenti di spicco del pop-rock albionico, Liam Fray e compagni si ripalesano al mondo dopo due album dimenticati e dimenticabili: St. Jude del 2008 e Falcon del 2010.

Lo fanno nel loro stile, tramite l’annuncio via NME – sempre attento a coccolare la scena brit-rock – in cui si autodefiniscono il miglior gruppo sul pianeta terra al momento. Nient’altro che una malcelata mossa promozionale in vista del terzo disco intitolato Anna.

Più versante Kasabian (vedi la qui presente Van Der Graaf) che The Music nel tentativo – fallito – di madchesterizzazione degli anni zero, i Courteeners non hanno mai brillato in nulla e anche in Anna continuano a non farlo. Are You In Love With A Notion? funziona anche bene nella sua immediatezza, come probabilmente su alcune frequenze (leggasi Virgin Radio e dintorni) potrebbe funzionare bene anche un brano come Lose Control, ma l’intero disco è un concentrato di pop-rock anonimo e stereotipato, prodotto in direzione grandeur da Joe Cross (Hurts).

“We have re-arrived – Welcome to the rave” – citando il titolo della traccia numero sei – proclamano i Courteeners con la consueta modestia, ma tra tentativi cheesy (When You Want Something You Can’t Have), indie-rock da club anni ’00s (Push Yourself), riff blues-rock modernizzato che potrebbe far strada persino in USA (Money), cori da stadio (Shark Are Circling) e un look ripulito per l’occasione, risulta veramente difficile comprendere quali siano gli aspetti in grado di spingere l’ascoltatore a propendere per loro a discapito di altri: in Anna non c’è nulla di originale, non c’è un marchio di fabbrica, non ci sono colpi di genio e non ci sono nemmeno brani veramente memorabili.

La più grande band del mondo? Qui purtroppo non siamo troppo distanti dai percorsi degenerativi di band come The Enemy o Pigeon Detectives.

12 Gennaio 2013
Leggi tutto
Precedente
Blue Willa – Blue Willa Blue Willa – Blue Willa
Successivo
Mess Too – Versatile 2.0 Mess Too – Versatile 2.0

Altre notizie suggerite