• Set
    01
    2012

Album

MONO-RA-RAMA

Add to Flipboard Magazine.

Al debutto i Noisettes alzarono un polverone non da poco, aizzato da paragoni discutibili quali "la risposta inglese agli Yeah Yeah Yeahs" o "i nuovi Skunk Anansie" (per il semplice fatto di trovarsi davanti ad una ragazza di colore in chiave rock…).

Già, rock, perchè il debutto What's the Time Mr Wolf? era un discreto punto d'incontro tra la scena indie/garage rock revival e l'attitudine black (soul-blues) della leader Shingai Shoniwa. Due anni più tardi per lanciare la svolta pop del sophomore Wild Young Hearts fu scelto l'uptempo sbarazzino di Don't Upset the Rhythm (Go Baby Go), un vero macigno in grado di schiacciare qualsiasi paragone rock-oriented sprecato ai tempi di What's the Time Mr Wolf?.

Si rifanno vivi tre anni dopo con Contact, un disco che dovrebbe togliere ogni dubbio e mettere definitivamente in chiaro le velleità commerciali del duo: con i patinati Shingai e Dan Smith ritratti in copertina in modalità afro-chic, Contact sguazza furbamente tra il pop da classifica, il chitarrino funky e i passaggi vagamente Gossip (Let's Music Play).

La varietà non manca: se è vero che abbondano i tentativi di efervescente electropop (la Goldfrappiana I Want You Back), le frivolezze di confine vicine a M.I.A./Santigold e Rihanna (Love Power e il suo banale "I'm gonna love you every day. You take my breath away") e l'insida immediatezza di Winner, trovano spazio anche sussulti disco/acid-jazz (Free), passaggi retro-soul da UK pop late-00s (Star e Travelling Light, vicina al jazz-pop) e l'improbabile folk di Ragtop.

Contact è tutto e niente, ma soprattutto è un disco che si basa quasi interamente sull'interpretazione di Shingai Shoniwa, relegando in secondo piano qualsiasi aspetto prettamente musicale.

14 Settembre 2012
Leggi tutto
Precedente
Azealia Banks – 1991 EP Azealia Banks – 1991 EP
Successivo
Cartavetro – Here It Comes, Tramontane! Cartavetro – Here It Comes, Tramontane!

album

artista

Altre notizie suggerite