Recensioni

6.8

Lo avevamo perso per strada, in un 2009 superaffollato; lo recuperiamo adesso in occasione dell’uscita negli Stati Uniti (su Nonesuch).

Pochissimo da dire su questo nuovo album della leggenda Tony Allen (inutile ripetere le solite cose: Fela, Eno, eccetera). Disco calibrato e rilassato, suonato in maniera impeccabile; scrittura di mestiere senza picchi ma di livello decisamente medio-alto; consueta fusione tra elementi della tradizione africana (i cantati femminili, protagonisti assoluti dell’intermezzo a cappella Atuwaba), fiati e chitarre funky (con un paio di soli rock-blues pulitissimi, e sporcati di psichedelia) e batteria tra r’n’b e jazz.

Piacevolissimo. Classe col pilota automatico.

Voti
Amazon

Ti potrebbe interessare

Le più lette