• Dic
    01
    2004

Album

Macaco Records

Add to Flipboard Magazine.

Mollate gli ormeggi, azzerate i freni inibitori, tornate con la mente a quando avevate diciotto anni – se li avete appena compiuti, beh, godeteveli! – e posizionatevi vicino alle casse. Il passo successivo è cominciare a muoversi al ritmo del pop da dance floor – poco dance e molto floor – dei Travolta, un 4/4 chimico fatto di chitarre elettriche, basso, synth e saliscendi melodici che ti si appiccicano addosso.
Una volta rotto il ghiaccio potreste sentire il bisogno di imparare a memoria i ritornelli, muovere a tempo la testa, perdervi in un assortimento infinito di “papapapa” o “lalalala” o “huooo” o “yeahh” ma non preoccupatevi: è un effetto collaterale innocuo. Come del resto non è dannosa la simpatia che si prova a pelle per le tastierine alla Liquido di N.Y./LND/Ve…, le ritmiche alla Strokes di 100% adrenalina, le progressioni alla Garbage di Sottocontrollo, i testi puntuali quanto malinconici sparsi un po’ ovunque, la semplicità formale di Gusto in bocca.
I Travolta sono bravi a mescolare input tra i più disparati provenienti dal globo terracqueo dell’indie anglofono più “popular”, dimostrando una cifra stilistica notevole e notevoli capacità di compositive. Una scrittura dinamica e fortemente incentrata sul ritmo, dagli impeccabili stop & go.

1 Aprile 2006
Leggi tutto
Precedente
Peter Wright – Pariahs Sing Om Peter Wright – Pariahs Sing Om
Successivo
Sedia – The Even Times Sedia – The Even Times

album

artista

Altre notizie suggerite