• Gen
    01
    2006

Album

Supernatural Cat Records

Add to Flipboard Magazine.

Ufomammut può essere considerata una delle poche cult band italiane in circolazione. Dedito a un acid rock potente e rumoroso, il power trio piemontese sta riscuotendo consensi unanimi in giro per il mondo, grazie anche ai concerti, autentici be-in apocalittici.
Il disco si apre con il basso iperdistorto di Blind che genera un rumore alieno, quasi un fossile di un suono ormai estinto. Il brano unisce la furia dei Neurosis alla ferocia e la densità chitarristica degli Eyehategod in un cataclisma heavy rock di inaudita violenza che alterna esplosioni stoner, brezze psych, precipitazioni doom.

In Hellcore, l’inizio lunare percorso da frammenti sonici dà il via a una cavalcata alla Kyuss, torrenziale e liberatoria che, tra sample vocali reiterati e feedback impazziti, si scioglie in una coda acid industrial.

Caratterizzato da un plumbeo rifferama sabbathiano e da un drumming marmoreo, Mars ricorda i primi Motorpsycho per i vocals ipnotici e i samples industriali e le devastazioni sonore degli Entombed, ne viene fuori un pezzo in equilibrio tra estasi e dolore.
Lo spettro delle inflenze non si limita al rock classico, Hypnotized e Astrodronaut addirittura riprendono certe cose dei Main e degli isolazionisti e l’album sfocia nell’incubo death ambient di Lucifer Song, dall’organo mefistofelico immerso in un marasma di drones, oscillazioni vintage e frequenze demoniache in rapida modulazione.

In realtà più che sei brani distinti sembra un’unica suite, un incredibile trip sonoro che diventa anche visivo sul DVD allegato, in cui viene riproposto l’intero disco per immagini. Un extra da non considerare assolutamente come gadget aggiuntivo o divertissement fine a se stesso.

Poia e compagni fanno parte del collettivo Malleus specializzato in manifesti musicali, ormai una realtà a livello mondiale grazie agli splendidi poster.

Il disco era in un primo tempo uscito in tiratura limitata stampata a mano proprio da Malleus, una chicca per collezionisti. Al contrario di altri lavori del genere, Lucifer Songs non pecca di prolissità, arrivando a superare di poco la mezz’ora, durata sufficiente per venire travolti dal pachiderma siderale Ufomammut.

1 Gennaio 2006
Leggi tutto
Precedente
David Thomas Broughton – The Complete Guide To Insufficiency David Thomas Broughton – The Complete Guide To Insufficiency
Successivo
Lilys – Everything Wrong Is Imaginary Lilys – Everything Wrong Is Imaginary

album

artista

Altre notizie suggerite