• Apr
    16
    2015

Album

Irma Group

Add to Flipboard Magazine.

Wolther Goes Stranger è una creatura di Luca Mazzieri (già nei post-rocker Marla e nei bolognesi A Classic Education), una sorta di «cantautorato dance che racconta storie d’amore e di piccole sconfitte». II è il secondo disco della formazione, seguito dell’esordio Love Can’t Talk del 2013.

Composto in un imprecisato «piccolo e quieto paese a quota 1000 metri raggiungibile attraverso una strada di montagna circondata da pinete di conifere dal sapore molto Twin Peaksiano», il disco, rispetto al precedente capitolo, risente molto dell’ambientazione in cui è stato pensato, presentandosi più intimo, pacato e riflessivo. Dopo un’apertura più ballabile con il dittico Berlino Est (soffusa dance dal sapore mitteleuropeo) e Chiodi (irresistibile e spasticissima canzone d’amore), i toni si fanno infatti più sussurrati e i colori più acquerello, con il leggero tappeto ritmico che si assesta su beats in punta di piedi che sembrano riprendere un calmo battito cardiaco, e la voce che si fonde con quella di Linda Brusiani a dipingere sognanti melodie intrise di nostalgia. Unica eccezione è l’incursione in territori addirittura EDM di Dancer, che si muove smaliziata e sensualmente ammiccante («suona osceno, ma so che tu lo sai fare»), salvo poi riadagiarsi sui sognanti synth di Con Te e chiudersi sulla crepuscolare Wtf (arricchita con una perla no-sense nel finale).

Volendo proprio trovare un difetto all’album, si potrebbe parlare di una talvolta eccessiva monotonia ritmica di fondo, che però paradossalmente contribuisce in positivo a creare l’atmosfera malinconicamente onirica che permea l’intero disco, adagiandosi su un calco di battito cardiaco che guida l’ascoltatore in un sognante tepore in cui è fin troppo facile perdersi.

5 Maggio 2015
Leggi tutto
Precedente
Django Django – Born Under Saturn Django Django – Born Under Saturn
Successivo
Lonelady – Hinterland Lonelady – Hinterland

album

artista

Altre notizie suggerite