• gen
    23
    2014

Album

Interscope Records

Add to Flipboard Magazine.

Purtroppo il successo planetario – annunciato a tempo debito – degli Imagine Dragons non si è limitato esclusivamente a ridimensionare (ulteriormente) a livello qualitativo ciò che l’offerta radiofonica ci propone in ambito “pop-rock”, ma ha anche fornito una discreta esposizione mediatica agli immancabili ed evitabilissimi proseliti (American Authors su tutti). Se non fosse che a volte è meglio mettere le mani avanti quando ancora si è in tempo, sarebbero evitabilissime anche queste righe che presentano il secondo EP – intitolato The Reason – di una formazione pronta a raccogliere i frutti della band di Dan Reynolds, gli X Ambassadors, ovvero una versione più sfigata degli Imagine Dragons, (ancora) più vicina al target redneck.

I punti di contatto con il gruppo del milionario Night Visions non sono pochi, ad iniziare dal grande supervisore di entrambi i progetti: Alex Da Kid. Il produttore inglese fondatore dell’etichetta KIDinaKORNER ha rinnovato il proprio fiuto per le hit (dopo aver collaborato anche con Rihanna ed Eminem), delineando un suono bombastico e sfacciatamente furbo che troviamo ben presente anche all’interno della proposta di Sam Harris (voce e degli X Ambassadors) e compagni.

The Reason EP, sebbene non presenti in tracklist la traccia con cui il gruppo si è fatto conoscere (Unconsolable, compresa nell’EP Love Songs Drug Songs dello scorso anno), contiene sei brani di potenziale successo. In particolare Free & Lonely – slow-ballad dal sapore 100% americano con alcune flessioni gospel – e Jungle, rafforzata dall’animo bluesy di Jamie N Commons. Indefinibili nella loro bruttezza The Business (un pasticcio di didattiche contaminazioni elettroniche), le ridicole velleità struggenti di Unsteady e la ripetitiva Giants, probabilmente adatta a qualche telefilm di dieci anni fa nelle sue sparate alla Nickelback.

Nella migliore degli ipotesi i Nostri diventeranno – e rimarranno – un fenomeno esclusivamente statunitense.

17 giugno 2014
Leggi tutto
Precedente
Mai Mai Mai – Delta Mai Mai Mai – Delta
Successivo
Clap Your Hands Say Yeah – Only Run Clap Your Hands Say Yeah – Only Run

album

artista

recensione

recensione

recensione

recensione

artista

Altre notizie suggerite