Flow #113 – Strade senza meta

Josh Pan è stato per lungo tempo nel mistero che spesso avvolge i profili Soundcloud dei producer; fu ipotizzato che si trattasse di un collettivo di una ventina di persone fra musicisti, grafici e fotografi, quando invece tutto ciò si concentra in un’unica persona. Il taiwanese nato a New York ha pubblicato il 7 dicembre 2018 l’EP The World Within, lavoro da cui è tratto il singolo Take Your Time. Il relativo video diretto da Daniel Henry punta tutto sull’impatto estetizzante delle immagini, che compongono una narrazione nonsense in cui quattro giovani si recano in una casa di campagna e iniziano ad assumere comportamenti bislacchi. Il placido susseguirsi degli stati quasi catatonici dei quattro protagonisti si sposa col caldo design sonoro di Pan.

La ventunenne cantante britannica Jorja Smith ha pubblicato il video relativo a The One, brano estratto dal full length di debutto Lost & Found, uscito l’8 giugno 2018. Il clip è stato diretto da Hector Dockrill e mostra la stessa Jorja nella stanza di un motel, tormentata dalla decisione di andarsene o meno, come metafora di crucci sentimentali. La giovane promessa dell’R&B internazionale conta già collaborazioni prestigiose con Drake, Kendrick Lamar, Kali Uchis e StormzySul nostro sito è presente la recensione del disco, ad opera di Luigi Lupo.

Il duo francese Justice ha pubblicato il suggestivo video di Heavy Metal, brano tratto dal loro recente live album Woman Worldwide. Il clip diretto da Filip Nilsson è un susseguirsi di ritratti e scenari urbani alternati a piani sequenza, e vede come protagonisti tutti i 220 componenti della banda musicale Spartan Legion dell’università di Norfolk. L’enorme assembramento di energici musicisti e ballerini marcerà per le strade della città virginiana sulle note del brano, soffiando a pieni polmoni in ottoni e inscenando una marziale e geometrica coreografia, che terminerà Il suo percorso al centro di un campo da football.

Scisssssssors è il primo singolo estratto da Girl With Basket Of Fruit, nuovo album dei Xiu Xiu in uscita a febbraio 2019. Il clip è stato diretto da Angela Seo e Anna Lian Tes, inscenado un bizzarro rituale che unisce l’esoterismo all’esercizio ginnico.

25 gennaio 2019 è la data d’uscita di Afrodite, nuovo album di Dimartino, band siciliana che fa capo ad Antonio Di Martino. Cuoreintero ne è un estratto, reso noto  il 12 dicembre 2018 insieme al relativo video. Nel clip è protagonista lo stesso cantautore, travolto da una serie di personaggi travisati che indossano simbolici nastri colorati.

Koad è una parola di antica origine proto-celtica che dà il titolo al brano di Yann Tiersen oggetto di questo videoclip. Significa “foresta”, qualcosa di remoto e profondamente selvaggio come descritto dalle immagini, che esaltano la purezza della natura. Il pezzo include registrazioni in field recording raccolte in una foresta di sequoie nel Devon, dietro allo Shumacher College (parte del Dartington Hall Trust), uno degli istituti più importanti nello studio dell’ecologia. Lo Shumacher College, che Tiersen descrive come “un concentrato di speranza in un piccolo posto”, ha ispirato in modo importante le tematiche dell’album ALL (in uscita il 15 febbraio 2019): ecologia, ambiente e il rapporto con la natura. Ad accompagnare il compositore francese c’è la voce della cantante svedese Anna Von Hausswolff.

La regista Fiona Jane Burgess ha diretto il video di Don’t Speak, primo singolo estratto dal nuovo album dei Woman’s Hour. La band inglese ha annunciato Ephyra – disco in uscita il 15 febbraio 2019 – come il proprio ultimo lavoro prima dello scioglimento. Il brano è carico di una tensione dream-pop piuttosto drammatica che si specchia nelle immagini del clip, dove due attori simulano col linguaggio del corpo e in maniera teatrale la vita di coppia e le sensazioni legate al “sentirsi a casa”.

Reduce da un tour statunitense a supporto dei Phoenix, torna Giorgio Poi presentando il singolo Vinavil, un’anticipazione del nuovo album, la cui pubblicazione è prevista per il 2019 via Bomba Dischi. Il brano è fedelmente caratterizzato dalla sorniona malinconia che aleggiava nel suo disco di esordio Fa Nienterecensito per noi da Ilaria Nacci – ed è accompagnato da un video ispirato al celebre Art-Attack di Rai Uno.

Il protagonista del clip diretto da Zavvo Nicolosi è interpretato da Stefano Tomasello, la cui effige ricorda sommariamente il conduttore Giovanni Muciaccia; in questa versione appare introverso e schivo, dotato però di capacità oltre misura che trascendono la maestria con la colla vinilica, tanto da donare involontariamente la vita a una caotica entità di plastilina – a metà tra un gargoyle e una marionetta – che lo tormenterà nel quotidiano.

Dopo Forse, Lieve è il secondo singolo pubblicato dai Tenue con video annesso. La band campana del roster V4V si descrive come “un filtro pastello sfumato che mette in risalto il lato sincero ed emozionale di una realtà nata da ascolti emo punk, shoegaze e pop”. Il pezzo in questione parla di un tentativo di liberazione, di una fuga che maschera lo sconforto del sentirsi vinti in partenza, ed è descritto dalle immagini che ritraggono in maniera languida ed estetizzante il rapporto fra un ragazzo e una ragazza. Il clip è stato curato da Beatrice Chima e Teresa Maramaldi.

Il cadavere martoriato di Eminem finisce in una fossa scavata in riva al mare: Marshall Mathers non lesina scenari drammatici neppure nel video di Good Guy – terzo estratto dall’ultimo album Kamikaze – che segue quelli di Fall e Lucky You. In questa traccia il rapper di Detroit trova sostegno nella voce di Jessie Reyez, la quale però nel video si rivela la sua acerrima nemica nonché assassina. Il clip mette in mostra iperbolicamente i contrasti che possono crearsi all’interno di una coppia, i rancori e i pentimenti che rischiano di sfociare nella rabbia e nella disperazione.

Il video segue a breve distanza la pubblicazione di un lungo freestyle intitolato Kick Off e della performance relativa a Venom, pezzo contenuto nella colonna sonora dell’omonimo film. Sul nostro sito potete trovare la recensione di Kamikaze scritta da Luca Roncoroni e un articolo sulle polemiche che hanno seguito la pubblicazione del disco.

Child Asleep è un brano dei Faint estratto dal settimo album Egowerk e accompagnato da un acido e surreale videoclip diretto da Nik Fackler. Il disco, in uscita a marzo 2019 a cinque anni di distanza da Doom Abuse (recensione di Andrea Murgia) e a due dalla compilation CAPSULE: 1999-2016, è un focus della band sullo stato odierno di internet.

Rico Nasty è il moniker di Maria-Cecilia Simone Kelly, giovane rapper newyorchese emersa dal polverone di Soundcloud e che ha pubblicato il videoclip relativo al singolo Guap (LaLaLa). Lo stile piuttosto aggressivo di Rico è esaltato dall’originale produzione curata da Kenny Beats, già collaboratore – fra gli altri – di ScHoolboy Q e Freddie Gibbs. Il video di Mario Kristian vede la stessa Rico ricoverata in un ospedale, avvolta da un clima di follia.

Leggi tutto
Precedente
Primavera Sound 2019: Vecchio e Nuovo Testamento Flow #113 – Strade senza meta - Primavera Sound 2019: Vecchio e Nuovo Testamento
Successivo
Migliori album 2018. I 50 dischi essenziali di SENTIREASCOLTARE Flow #113 – Strade senza meta - Migliori album 2018. I 50 dischi essenziali di SENTIREASCOLTARE

recensione

recensione

recensione

recensione

artista

artista

artista

artista

artista

Altre notizie suggerite