Ariana Grande in uno still dal video di 34 + 35

Ariana Grande. In “34+35” si trasforma in una (improbabile) scienziata

In questi tempi di pandemia e quotidiane notizie a sfondo medico abbiamo per forza di cose familiarizzato con esperti, mascherine e… laboratori. Quello nel quale si aggira Ariana Grande nel videoclip del suo ultimo singolo, 34+35, secondo estratto dall’album Positions, è però decisamente meno rigoroso. Dopo aver indossato i panni nientemeno che di presidentessa degli Stati Uniti, la cantante è qui alle prese con un classico topos letterario: quello dello scienziato che cerca di ricreare la vita. Qui però non c’è nessun Frankenstein: piuttosto una specie di androide, dalle sembianze della stessa Grande, che a un certo punto si anima sul tavolo operatorio. Il video è ambientato per metà, appunto, in questo laboratorio vagamente retrofuturistico, e per l’altra in una realtà parallela tutta pois e asettica nella quale la cantante e le sue ballerine compiono le loro coreografie.

Il videoclip, che si conclude con una trentina di secondi di backstage, è stato diretto da Julien Christian Lutz, aka Director X, e fa da contraltare a una delle canzoni più marcatamente esplicite della Grande. Il ritornello suona, candidamente, così: «Puoi star sveglio tutta la notte? Scopami fino al mattino», e in effetti a ben guardare anche il titolo, 34+35, dà come risultato un numero volutamente ambiguo, per scandalizzare il giusto e assicurarsi la consueta dose di discussioni.

Vi ricordiamo che la scorsa primavera, Ariana Grande ha pubblicato Stuck With U, brano in collaborazione con Justin Bieber il cui ricavato è andato alla 1st Responders Children’s Foundation, per sostenere le famiglie di medici, paramedici, polizia e pompieri che per primi hanno fronteggiato l’emergenza Covid-19. La nuova prova della popstar, Positions, è uscita il 30 ottobre e la trovate su queste pagine recensita da Giuseppe Zevolli.