Editors – Upside Down

Insieme alla title track e al singolo Frankenstein, Upside Down fa parte della triade di inediti prodotti da Garrett “Jacknife” Lee (U2, Snow Patrol, R.E.M., The Killers) ed estratti da Black Gold, la prima raccolta degli Editors con i loro più grandi successi. Uscito il 25 ottobre 2019 via PIAS, il best of è arrivato dopo due triplette di dischi pubblicati rispettivamente assieme al chitarrista originario Chris Urbanowicz e ai nuovi membri Justin Lockey (alla chitarra) ed Elliott Williams (alla chitarra e alle tastiere).

Il videoclip di Upside Down è stato diretto dal fotografo iraniano Rahi Rezvani, collaboratore di vecchia data della band (sua la cover art dell’album Violence e la regia di alcuni singoli del 2015 come Ho Harm e Life is a Fear). Al centro del video gli Editors, chiusi in una piccola stanza dall’aria densa come la nebbia e le cui piccole finestre (l’unico scorcio di un esterno luminoso) cambiano spesso posizione; l’unica distrazione sono dei chiodi che poi il frontman Tom Smith pianterà su un tavolo.

«Sono molto orgoglioso di essere arrivato fin qui – dichiara Smith nella nota stampa – Ultimamente forse la longevità non è più percepita come una cosa bella, ma io penso che lo sia. Abbiamo consolidato la nostra immagine come band e penso che i nuovi brani mostrino la nostra voglia di andare avanti. Ci siamo sempre sentiti come degli outsider, ma abbiamo sempre voluto scrivere brani che potessero arrivare all’ascoltatore e avere una certa risonanza. Potrebbe suonare pretenzioso e forzato, ma ci sono persone lì fuori per cui la nostra band significa tanto, ed è quello che ho sempre voluto».

Su SA potete recuperare la recensione non così entusiasta di Black Gold (firmata dal nostro Fernando Rennis): «questo Black Gold conferma ancora una volta quanto gli Editors siano in cerca della propria identità e rimangano sospesi in un limbo che volta le spalle al passato e, allo stesso tempo, non ha ben chiara la direzione da prendere».