Smerz. Still da "Believer" (2021). Regia: Benjamin Barron

La fuga dalla realtà delle Smerz: il videoclip di “Believer”

Believer è il nuovo singolo estratto in anteprima dall’omonimo album di debutto del duo avant-r’n’b norvegese Smerz (Catharina Stoltenberg e Henriette Motzfeldt), in uscita il 26 febbraio 2021 via XL Recordings.

Il disco rappresenta un allontanamento dalle sonorità dei precedenti EP, Okay (2017) e Have Fun (2018), al fine di trovare un maggiore senso di libertà musicale: «ci è piaciuto molto lavorare alla composizione in questo senso più ampio – dice Motzfeldt nella press – abbiamo fuso insieme musiche molto diverse tra loro e abbiamo cercato di trovare un divertente punto d’incontro tra questi differenti stili». Coinvolgendo anche tutto l’apparato visivo curato da Benjamin Barron e Bror August, l’obbiettivo del duo è stato unire non solo musica classica, hip hop, R&B e trance, ma anche cercare la perfetta sintesi tra lo spirito innovativo di Copenaghen (città che le ha “adottate”), la tradizione dei cori e delle danze proprie della loro Oslo (la città natale), il ricordo delle vacanze trascorse nei paesaggi innevati e incontaminati della campagna norvegese e la loro fede nella responsabilità collettiva.

Il videoclip, diretto per l’appunto da Barron (con i costumi di August), vede le Smerz immerse in un mondo che va oltre il confine tra sogno e realtà, un mondo arricchito da un immaginario nostalgico e romantico che prende a piene mani dalla cultura norvegese; il regista si è ispirato alla mise-en-scènes tipica del pittoricismo di Peter Greenway e al minimalismo di Lars Von Trier del film Dogville (2003).

Oltre alla title-track, ad anticipare l’uscita di Believer sono stati pubblicati in anteprima numerosi singoli: the favourite, rap interlude, i don’t talk about that much e Hva Hvis. Su SA potete recuperare la recensione del sopracitato EP Have Fun scritta da Luca Roncoroni.