Future Islands, still dal video “Moonlight”

Future Islands. L’amore e la depressione nel singolo “Moonlight”

Dopo For Sure, arrangiata con il caratteristico synth pop della band, e la 80s ballad Thrill, tocca a Moonlight, terzo singolo estratto dall’atteso ritorno dei Future Islands a tre anni di distanza dal quinto capitolo The Far Field.

Parliamo di una nuova, delicata, ballad arrangiata con chitarra e basso dalle parti dei New Order, una canzone d’amore, sul concedersi totalmente all’altro anche quando c’è il rischio che i sentimenti non vengano ricambiati («here’s my heart, don’t break it»), ma è un brano che accarezza il tema della depressione come si ascolta in alcune strofe («We just lay in bed all day, I couldn’t see, I’d see a cloud in my arms, and if I asked you would you say, it’s only rain, nothing more») e per le scelte artistiche dietro al relativo videoclip.

Differentemente dal video di Thrill, ideato e interpretato dallo stesso Herring, il clip girato da Will Mayer vede gli attori Callie Hernandez e Matthew Gray Gubler sdraiati sul letto di un motel statunitense mentre lui è alle prese con una crisi depressiva. La stanza dell’albergo diventa un portale della memoria in cui i ricordi della coppia, attraversati da un’aura di nostalgia e romanticismo, s’incrociano con la realtà delle cose, senza che questa neghi ogni prospettiva al rapporto.

Coerentemente con tutto ciò, As Long As You Are, la nuova prova in uscita ad ottobre 2020 della band, è un lavoro che guarda contemporaneamente al passato e al presente con un senso di onestà e redenzione.