Junior Cally – No Grazie (Sanremo 2020)

Tutti i video di Junior Cally
Precedente
Levante – Tikibombom (Sanremo 2020) Levante - Levante – Tikibombom (Sanremo 2020)
Successivo
Pinguini Tattici Nucleari – Ringo Starr Pinguini Tattici Nucleari - Pinguini Tattici Nucleari – Ringo Starr

Info

Dopo le bigotte polemiche che gli hanno soffiato sul collo fino all’esibizione nella seconda giornata festivaliera, il rapper romano Junior Cally cala la maschera in No Grazie, il videoclip relativo al brano presentato sul palco dell’Ariston. No, non è quella antigas che lo aveva accompagnato fino a Tutti con me ma il concetto è il medesimo. Antonio Signore – questo il suo vero nome – arriva a Sanremo con la pretesa di fotografare l’Italia di oggi tra «odio, populismo e l’ipocrisia del politicamente corretto» ma la missiva è sabotata in partenza.

Il pezzo, giocato su un risaputo crossover rap di novantiana memoria trainato da un tribale secco e candenzato à la Marilyn Manson, di per sé non esalta ma nemmeno affossa; quel che semmai non regge è il petulante ritornello di rimbalzo dal più automatico Caparezza e la retorica dell’invettiva di per sé. Banali e peggio sbrigative, le strofe di Junior Cally sprofondano nel momento in cui vorrebbero affondare il colpo: quattro righe a par condicio tra i due Matteo della politica Italiana (Che pensa al Paese ma è meglio il mojito / E pure il liberista di centro-sinistra / Che perde partite e rifonda il partito) rappate in fretta per tornare a ribadire il chorus, ancora ed ancora (Non ho i superpoteri / Ma tra tutti riconosco / Chi fa la voce grossa / Sempre e solo di nascosto / Dovrei puntare il dito contro / E fare il populista / Non fare niente tutto il giorno / E proclamarmi artista).

Radiofonicamente No Grazie funziona e funzionerà, pochi dubbi in merito. E la scalata nella chart Tendenze di YouTube è lì a dimostrarlo. Ma a parte questo, non sono proprio questi abusati arrangiamenti, questa attitudine e questo tipo di (dis)impegno in rime ciò che vogliamo ascoltare.

La canzone, come ormai da prassi, fa parte di una nuova versione del suo album Ricercato – ribattezzato Ricercato? No grazie in uscita il 28 febbraio 2020 – Nel frattempo, in libreria, è già uscita un’autobiografia sui generis a quattro mani – Il principe – è meglio essere temuto che amato edita da Rizzoli – con le “voci” di Antonio e della maschera Junior Cally.

di Edoardo Bridda

Altre notizie suggerite