Lana Del Rey, still dal video di “Summertime” (2020)

Lana Del Rey. La sua versione di “Summertime” è una sospensione dal presente

Un po’ a sorpresa Lana Del Rey ha condiviso in queste ore un’inedita versione del classico Summertime, con tanto di videoclip al seguito che asseconda i contorni strettamente jazzy del brano e della sua interpretazione. Fin dai suoi esordi, il timbro e l’intenzione nella vocalità della popstar sono stati avvicinati a voci jazz del passato, dunque nulla di più coerente che vestirne – in tutti i sensi – i panni.

Il video ricrea una scenografia anni ’30, con tanto di auto d’epoca, vestiti e un classico patio americano addobbato da lucine sognanti. Lei e la sua band vengono mostrati anche in giro su una macchina, che attraversa improbabili paesaggi ricreati su un green screen (volutamente) sgangherato. Una vera e propria sospensione dal tempo che è richiamato soltanto da una caption che apre il video («Dopo un rapido test per il COVID, la gang ritorna nel proprio nascondiglio!»). La cover realizzata dalla Del Rey è, in realtà, legata a doppio filo al periodo difficile che stiamo attraversando: come apprendiamo da un tweet della cantante, parte del ricavato andrà infatti a supporto delle orchestre di Los Angeles e New York, che come centinaia di realtà in tutto il mondo hanno affrontato e affrontano difficoltà enormi.

Poche settimane fa, Del Rey ha annunciato piuttosto a sorpresa un nuovo disco in uscita entro gennaio (e ha pubblicato già un estratto, Let Me Love You Like a Woman). È ancora più recente la sua versione di You’ll Never Walk Alone, condivisa su Instagram e che andrà a far parte di un documentario sul Liverpool. Su SA, infine, potete trovare la recensione dell’ultimo disco Norman Fucking Rocwell e i dettagli sull’ultimo lavoro, Violent Bent Backwards Over the Grass.