SCURO – Niente di così importante

Tutti i video di Scuro
Precedente
The 1975 – Frail State Of Mind The 1975 - The 1975 – Frail State Of Mind
Successivo
Filled With Wonder Once Again Bill Fay - Filled With Wonder Once Again

Info

Niente di così importante è un brano di Scuro, estratto dall’EP omonimo in uscita il 13 dicembre 2019. Un cantautorato con qualche concessione formale all’hip hop, un’anima fondamentalmente R&B e decisamente elegante.

«L’alienazione che incombe e si traduce visivamente in cecità, il faccia a faccia tra il protagonista, un uomo qualsiasi, e la materializzazione della propria paura, l’incomunicabilità come nota persistente di fondo, la risoluzione (momentanea) del conflitto interiore. Sono questi le idee alla base del videoclip, liberamente ispirato al capolavoro letterario di Josè Saramago, “Cecità” (dal comunicato stampa)».

Così il regista, Guglielmo Bianchi: «La vita, si sa, non è mai un percorso lineare. Momenti gioiosi si alternano quotidianamente a battute d’arresto, e può capitare di subire veri e propri traumi, per le motivazioni e le casualità più disparate. Quando ciò accade, l’istinto di sopravvivenza ci spinge a evitare, eludere, scappare, ma questo non funziona per sempre. Arriva il momento in cui, sull’orlo del punto di rottura, diventa necessario affrontare a viso aperto i propri incubi. È uno scontro apparentemente impari, perché ci si sente impreparati, impauriti, ciechi, dinanzi a qualcosa che sembra insormontabile, del tutto irrisolvibile. Cerchiamo di comunicare in tutti i modi, ma non ci riusciamo, nei confronti sia degli altri che di noi stessi. Ed è proprio nel momento in cui tutto sembra perduto, e siamo a terra, impotenti e sopraffatti dal dolore, che può scattare un qualcosa, un’inspiegabile scintilla che metaforicamente ci ridona la vista e ci rimette nuovamente in piedi. Quello che ci torturava “non fa più male” e, in fondo, non era poi “niente di così importante”. Camminare, cadere, rialzarsi, camminare, cadere, rialzarsi nuovamente. Fino alla fine del tempo».

di Fabrizio Zampighi

Altre notizie suggerite