Washed Out – Paralyzed

Dopo Too Late e Time to Walk Again, Paralyzed è il terzo estratto da Purple Noon, il quarto album in studio di Ernest Weatherly Greene (in arte Washed Out) in uscita il 7 agosto 2020 via Sub Pop. Registrato e prodotto in autonomia dal musicista statunitense con l’aiuto di Ben H. Allen (per il missaggio), il disco segue a tre anni di distanza il precedente Mister Mellow (2017).

Come gli altri brani usciti in anteprima, pur con atmosfere più rarefatte, il nuovo singolo conferma la tendenza di Greene a mescolare pop, psichedelia e dance a bassa battuta. Il tutto arricchito questa volta da un approccio più radiofonico e in linea con le tonalità dell’r’n’b contemporaneo (complice la recente collaborazione dell’artista nell’album di debutto di Sudan Archives).

Diretto da Caroline Koning, il videoclip di Paralyzed mostra l’intesa ed esplosiva relazione sessuale (e amorosa) di due ragazze, colte in un momento di intimità isolate dal mondo. L’attrazione fisica e mentale tra le due protagoniste riflette l’irrefrenabile desiderio di cui si fa portavoce il brano («My heart is burning up / Can never get enough / Think I’m addicted to your love / Your love / You’re always on my mind / Can’t wait another night / When are you coming home? / I need to see you now»).

Su SA, alla pagina dedicata, potete recuperare le recensioni della discografia di Washed Out, compresa quella del sopracitato Mister Mellow e quella del precedente Paracosm (2013). Inoltre potete leggere l’intervista a Greene rilasciata al nostro Tommaso Bonaiuti nel 2017.