Album

Ministry

AmeriKKKant

9 Marzo 2018 hardrock crossover goth postmetal
Array

Quattordicesimo album in studio per i Ministry, il primo per Nuclear Blast. Il gruppo americano, che con gli album The Land of Rape and Honey, The Mind Is a Terrible Thing to Taste e Psalm 69 ha codificato e reso popolare il genere industrial metal, non nasconde che i temi di questo disco sono duri come al solito e guardano da vicino la situazione politica americana. Il leader Al Jourgensen punta il dito contro «la mancanza di rispetto verso la Costituzione, la pretesa di sostituire le opinioni ai fatti, il declino della morale nei nostri politici e del loro senso di responsabilità verso il paese e i cittadini, e il pazzo che occupa la Casa Bianca». Non si tratta però solo di «un disco anti-Trump. È una riflessione sulle condizioni sociali che hanno portato a eleggere come presidente un emerito idiota. È come uno specchio sui noi stessi che pone a tutti una domanda: “Guardati, vuoi davvero essere così?”».

Il primo antipasto di AmeriKKKant, in uscita il 9 marzo 2018, è il video di Antifa, pubblicato sul canale YouTube dei Ministry.

Tracklist
Ascolta
Spotify
Voti
Amazon
Discografia
Vota
  • 1 I Know Words
  • 2 Twilight Zone
  • 3 Victims of a Clown
  • 4 TV5/4Chan
  • 5 We're Tired of It
  • 6 Wargasm
  • 7 Antifa
  • 8 Game Over
  • 9 AmeriKKKa

I più ascoltati