AngelHeaded Hipster: The Songs of Marc Bolan and T.Rex
Set
04
2020

Nick Cave, Marc Bolan, ...

AngelHeaded Hipster: The Songs of Marc Bolan and T.Rex

BMG

Cantautori
Precedente
Dove Sei pt. 1 Lucio Leoni - Dove Sei pt. 1
Successivo
iSpace Dramas Vega Lee & John Nova - iSpace Dramas

Info

In uscita il 4 settembre 2020, AngelHeaded Hipster: The Songs of Marc Bolan and T.Rex è la compilation tributo curata da Hal Willner dedicata alla compianta star glam rock, con Marc Almond, Devendra Banhart, Børns, Nick Cave, HELGA Davis, Elysian Fields, Perry Farrell, Gavin Friday, Emily Haines, Jesse Harris, Joan Jett, David Johansen, Kesha, King Khan, Sean Lennon & Charlotte Kemp Muhl, Nena, Maria Mckee, Father John Misty, John Cameron Mitchell, Gaby Moreno, BETH Orton, Lucinda Williams, Peaches • Todd Rundgren, U2 Feat. Elton John, Victoria Williams feat. Julian Lennon.

L’album è stato realizzato sotto la direzione di Willner, un veterano con la fama di saper creare l’alchimia con i diversi artisti con cui ha collaborato, scomparso lo scorso 7 aprile colpito da COVID-19, una scomparsa che ha generato dietro di sé una serie infinita di affettuosi omaggi da parte di tutti coloro che hanno lavorato con lui e lo hanno conosciuto. È stato il produttore degli sketch musicali del Saturday Night Live per diversi decenni e ha prodotto album per artisti come Marianne Faithfull, Lou Reed, Bill Frisell, Lucinda Williams, Allen Ginsberg, William S. Burroughs, tra gli altri. Ha anche prodotto celebri album tributo a grandi compositori, riunendo talenti diversi che hanno dato vita ad incredibili interpretazioni della musica di Nino Rota, Thelonious Monk, Kurt Weill, Charles Mingus.

«Mi sono immerso in questo artista ascoltando tutto, parlando con gli esperti e i fan di Bolan, facendo ricerche su recensioni e interviste – scrive Willner prima della morte – Ho scoperto che di Bolan non si parla quasi mai come “compositore”. Si è detto di lui come fosse un grande rocker, di quanto fosse innovativo, di come David Bowie prendesse la sua essenza e Bolan fosse nella sua ombra… Ma io l’ho messo nello stesso pantheon degli altri compositori che ho esplorato in precedenza. Così, il concetto dell’album è diventato quello di mostrare il Bolan come compositore, con il nostro tipico cast di artisti provenienti da mondi diversi e che raramente si vedono nello stesso posto».

Ad anticipare la raccolta, la versione di Cosmic Dancer eseguita da Nick Cave.

di Edoardo Bridda

Altre notizie suggerite