Album

Clap Your Hands Say Yes

Clap Your Hands Say Yeah – New Fragility

Clap Your Hands Say
29 Gennaio 2021 indie
Array

New Fragility è l’album autoprodotto degli indie rockers Clap Your Hands Say Yeah di Alec Ounsworth, in uscita il 29 gennaio 2021, il cui titolo è tratto dal racconto breve di David Foster Wallace, Forever Overhead, contenuto nella raccolta Brief Interviews With Hideous Men.

Prodotto dallo stesso Ounsworth con la collaborazione di Will Johnson, il disco è stato registrato da Britton Beisenherz ad Austin, Texas, per poi essere mixato da John Agnello e masterizzato da Greg Calbi. Le prime anticipazioni dell’album sono i singoli Hesitating Nation e Thousand Oaks, due brani, come dichiarato dal frontman stesso, impegnati politicamente. Streaming in calce nella sezione Spotify.

Ho scritto Hesitating Nation per trasmettere il mio senso di delusione e alienazione unito alla voglia di andare avanti a tutti i costi. Un brano inevitabilmente contro coloro che non hanno voluto registrarsi per il voto e partecipare al cambiamento. Thousand Oaks invece si riferisce a una sparatoria avvenuta nel 2018 a Thousand Oaks, in California, dove hanno perso la vita 13 persone. La canzone parla dell’impotenza del governo americano di fronte tragedie di questo tipo.
Alec Ounsworth

Sulle nostre pagine potete recuperare la recensione dell’ultimo album della band, The Tourist del 2017, firmata da Carmine Vitale.

Tracklist
Ascolta
Spotify
Voti
Amazon
Discografia
Vota
  • 1 Hesitating Nation
  • 2 Thousand Oaks
  • 3 Dee, Forgiven
  • 4 New Fragility
  • 5 Innocent Weight
  • 6 Mirror Song
  • 7 CYHSY, 2005
  • 8 Where They Perform Miracles
  • 9 Went Looking for Trouble
  • 10 If I Were More Like Jesus

I più ascoltati