Keleketla!
Lug
03
2020

Coldcut

Keleketla!

Ahead of your Time

Afrobeat
Precedente
Gabber Eleganza, HDMIRROR – The Real Life Gabber Eleganza - Gabber Eleganza, HDMIRROR – The Real Life
Successivo
Nicolas Jaar – Telas Nicolas Jaar - Nicolas Jaar – Telas

Info

In uscita il 3 luglio 2020 (via Ahead of Our Time), Keleketla! è l’album collaborativo del duo inglese Coldcut (Matt Black e Jon More) nato dopo l’incontro con alcuni musicisti sudafricani attivi per la charity In Place Of War e i proprietari della “Keleketla” (Rangoato Hlasane e Malose Malahlela), la biblioteca indipendente e centro media per le arti di Johannesburg. Le prime session del disco sono avvenute ai Trackside Studios di Soweto, dopo che Black e More sono entrati in contatto con Andrew Curnow, il fondatore della Mushroom Hour Half Hour: l’etichetta fa parte dell’avanguardia della nuova generazione di jazzisti sudafricani. Da lì poi Keleketla! ha cominciato a svilupparsi tra Johannesburg, Londra, Lagos, Los Angeles, la Papua Occidentale («Ci sono appassionati di musica ovunque e questo è ciò con cui prosperiamo», ha dichiarato More).

«Keleketla! ha come obiettivo la costruzione di un terreno musicale condiviso – dice la nota stampa – nutrimento per ispirazioni artistiche rivolte al futuro che tracciano connessioni tra generi diversi. Da un lato i ritmi gqom, un mix tra deep house e hip hop locale chiamato kwaito, intrecciati con la batteria ‘live’ di Tony Allen e i canti degli attivisti, dall’altro meditazioni poetry irrobustite da fiati e tastiere imparentati con il soul». I musicisti con cui i Coldcut hanno lavorato sono diversi: Sisbusile Xaba, il rapper Yugen Blakrok (sentito in Black Panther: The Album), i pionieri dell’afrobeat Allen e Dele Sosimi, i paladini dello spoken word The Watts Prophets, l’attivista della Papua Occidentale Benny Wenda, gli Antibalas di New York e Shabaka Hutchings da Londra.

Ad anticipare Keleketla! è stato pubblicato il lead single Future Toyi Toyi, registrato a Khayelitsha con gli attivisti Soundz of the South e prodotto da DJ Mabheko: la traccia è un simbolo del tema principale dell’album, ovvero la stretta connessione tra musica e politica. Su SA potete recuperare la recensione di Outside the Ecco Chamber (2017), l’ultimo album dei Coldcut sotto lo pseudonimo di Coldcut X On-U Sound.

di Nicola Rakdej

Altre notizie suggerite