Album

Fat White Family

Songs For Our Mothers

22 Gennaio 2016 rock psych indie

In uscita il 22 gennaio 2016 via Without Consent Records, Songs For Our Mothers è il secondo album dei Fat White Family – il seguito di Champagne Holocaust del 2013.

«Anche se il nostro primo LP potrebbe essere considerato un assalto, un riversare spasmodico di sdegno generato dal puro tedio della vita quando ci si rende conto di quanto non sia vivibile, Songs for Our Mothers è un invito», spiega la band su The Quietus«un invito, mandato dalla miseria, a ballare a ritmo dell’odio umano. Vi chiediamo di darci gentilmente la mano per essere condotti in un viaggio, un viaggio che ci porta dal calore bianco accecante di una spiaggia mediterranea a mezzogiorno, al boudoir assediato di Ike & Tina Turner; dal buffone grigio rappreso nella sala d’aspetto del Dr Harold Shipman , alle ore finali del Terzo Reich in quel bunker di Berlino. È il catalogo delle nostre ossessioni, una sensuale odissea. Sesso, droga, politica, morte, quell’irlandese del nord di serie A che è Sam Neill, tutto qua. Quello che resta da fare ora è inalarlo.»

L’album è stato prodotto dai Fat White Family e da Liam Trashmouth, mentre la traccia Satisfied vede la co-produzione di Sean Lennon. Ad anticiparlo, il primo estratto Whitest Boy On The Beach di seguito in streaming e accompagnato il 5 dicembre da un videoclip.

Tracklist
Ascolta
Spotify
Voti
Amazon
Discografia
Vota
  • 1 Whitest Boy On The Beach
  • 2 Satisfied
  • 3 Love Is The Crack
  • 4 Duce
  • 5 Lebensraum
  • 6 Hits Hits Hits
  • 7 Tinfoil Deathstar
  • 8 When Shipman Decides
  • 9 We Must Learn To Rise
  • 10 Goodbye Goebbels

I più ascoltati