Sunday Night Blues Club
Mar
10
2017

Fink

Sunday Night Blues Club

Ninja Tune

Blues
array(0) { }
  • Cold Feet
  • She Was Right
  • Little Bump
  • Boneyard
  • Hard To See You Happy
  • Keep Myself Alone Now
  • Hour Golden
  • Black Curls
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente
Fa niente Giorgio Poi - Fa niente
Successivo
Tag Martin Kohlstedt - Tag

Info

In uscita il 10 marzo 2017 via Ninja Tune, Sunday Night Blues Club è l’ottavo album di Fink, alias Finian Greenall, nato come producer elettronico ma affermatosi, negli ultimi anni, come intimo songwriter folk/blues.

Dopo il successo registrato nel 2014 con l’album Hard Believer, il musicista torna con una produzione interamente dedicata al blues. Un disco registrato in tempi brevi, in attesa di un nuovo album, con una strumentazione vintage composta da un microfono e da un vecchio amplificatore. «La maggior parte di questo disco – racconta Fink nella press release – è stata registrata in una sola take, grazie al contributo di vari amici come la leggenda di New Orleans David Shirley alla batteria e l’eccentrico e meraviglioso Colin Stetson, che ci ha portato tutto il calore del suo sound. Ho sempre amato il blues, ancora prima di sapere cosa fosse. I dischi di John Lee Hooker, T-Bone Walker e Chuck Berry mi hanno sempre comunicato qualcosa. Per due primavere, nel 2015 e nel 2016, mi sono immerso in queste sonorità, mentre ero in tour ho rovistato in lungo e largo i negozi di dischi, per ispirare ed educare me stesso, per produrre qualcosa di grezzo, ruvido e vivo, un disco che vivesse solo per sé stesso».

Il disco è anticipato dal videoclip relativo al brano Boneyard.

di Luigi Lupo

Altre notizie suggerite