King’s Mouth
lug
19
2019

Flaming Lips

King’s Mouth

Bella Union

PopRockPsych
array(0) { }
  • We Don’t Know How And We Don’t ...
  • The Sparrow
  • Giant Baby
  • Mother Universe
  • How Many Times?
  • Electric Fire
  • All For The Life Of The City
  • Feedaloodum Beedle Dot
  • Funeral Parade
  • Dipped In Steel
  • Mouth Of The King
  • How Can A Head
Precedente
Terra di nessuno (RSD 2019) Assalti Frontali - Terra di nessuno (RSD 2019)
Successivo
Are You A Dreamer? Death And Vanilla - Are You A Dreamer?

Info

In uscita il 19 luglio 2019 via Bella Union, King’s Mouth è nuovo l’album dei Flaming Lips. Il disco segue a distanza di un anno la raccolta Greatest Hits Vol. 1 e a due l’ultima prova in studio Oczy Mlody. In ritardo rispetto a quanto annunciato inizialmente, il disco vede confermata la presenza di Mick Jones dei Clash nelle vesti di “narratore”, ma anche il coordinamento rispetto ad una istallazione artistica del frontman Wayne Coyne che di fatto sonorizza (è una gigantesca testa di metallo con light show psichedelico all’interno che il frontman porta in giro dal 2015) e di un tomo letterario intitolato King’s Mouth: Immerse Heap Trip Fantasy Experience, che racconta la storia di King’s Mouth attraverso le parole dello stesso Coyne. «Le qualità immersive e infantile di King’s Mouth nascono dalla stessa scintilla e dallo stesso utero delle live performance dei The Flaming Lips – scrive Coyne nella press – le avventure di The King’s Mouth sono adatte a tutte le persone, di qualsiasi età, grandezza, cultura o religione».

Su SA trovate le recensioni degli ultimi album nella discografia dei Flaming Lips ma anche un approfondimento di carriera firmato da Stefano Solventi. Di Giulio Pasquali invece il monografico dedicato ai Clash. La band si è recentemente unita alla The Colorado Symphony Orchestra per una performance del loro album The Soft Bulletin del 1999, alla Denver’s Boettcher Concert Hall. Questa esibizione segue quella originale del 2016 al Red Rocks Amphitheatre, considerata dalla critica come una delle più importanti esibizioni mai tenute al Red Rocks in 75 anni. L’unica data italiana della band è stata fissata a Prato in occasione del festival Settembre Prato.

Ad anticipare il disco, la condivisione del primo singolo estratto All For The Life Of The City.

di Edoardo Bridda

Widget

Altre notizie suggerite