Album

Flohio

Flohio – No Panic No Pain

27 Novembre 2020 trap rap
Array

Primo mixtape – in pratica un mini album – per la promettente rapper di South East London, Funmi Ohiosumah, in arte Flohio. No Panic No Pain arriva dopo gli EP Nowhere Near e Wild Yout, rispettivamente del 2016 e 2018, e dopo alcune collaborazioni strategiche come quella con i Modeselektor (Wealth), The Streets (How Long’s It Been) e soprattutto God Colony. Proprio con i due produttori londinesi la ragazza ha firmato nel 2017 la hit SE16 che le ha permesso di entrare nei radar giusti. Di hype ce n’è più che a sufficienza, anche grazie a endorsement importanti: Kojey Radical, slowthai e perfino Denzel Curry, oltre a Naomi Campbell che l’ha inclusa nella sua personale lista delle 10 artiste donne da tenere d’occhio.

Con le basi cariche ma solo nei bassi di Cadenza (già al lavoro con Gorillaz, Jorja Smith, e Rag’n’Bone Man) e dell’altrettanto rigoroso duo Take a Daytrip di New York, la rapper se la cava egregiamente: flow in zona grime con accenti ragga sempre al centro dell’arrangiamento, aperture melodiche ai minimi (c’è Kasien per quelle in With Ease), eppure qualcosa di pop, magari affogato in ruminamenti alcolici stile Streets, non manca e funziona perfettamente (Roundtown cos’è se non drill-pop con un ritornello killer?). Oppure ancora, la morbida chitarra acustica di Medicine rappresenta un buon diversivo all’urgenza incazzata del resto del disco. 29 minuti per 10 tracce che tengono una media di tre minuti scarsi portano a casa il risultato. E già ne vorremmo di più.

Tracklist
Ascolta
Spotify
Voti
Amazon
Discografia
Vota

I più ascoltati