Scritto nelle stelle
Mar
20
2020

Ghemon

Scritto nelle stelle

Carosello Records

CantautoriHip hop
Precedente
Man Alive! King Krule - Man Alive!
Successivo
Color Theory Soccer Mommy - Color Theory

Info

In uscita il 20 maggio 2020, Scritto nelle stelle è l’album di Giovanni Luca Picariello in arte Ghemon che segue Mezzanotte (2017), la prima autobiografia Io sono. Diario anticonformista di tutte le volte che ho cambiato pelle (2018) e la partecipazione alla 69º edizione del Festival di Sanremo con il brano Rose viola.

Ad anticiparlo, il 14 gennaio 2020, Questioni di Principio, lead single prodotto da Sub Nasa le cui tonalità si piazzano a metà strada tra l’introspezione di un James Blake e una tradizione white soul italianissima che da Neffa arriva fino a Mahmood. Picariello lo descrive come «una sorta di preghiera, un brano motivazionale rivolto a sé stesso» e il testo è inequivocabile in questo senso («Più condivido i limiti che sfido / E più a qualcuno do fastidio / Chissà in che piaga gli ho infilato il dito / Potrei restare in silenzio il resto del tempo, potrei»), così come coerente risulta la prosecuzione e superamento del discorso sulla depressione affrontato nel precedente disco.

Il resto del disco, scrive la press, sarà equamente diviso tra «melodia, rap, una band di musicisti e il lavoro dei migliori producer in circolazione» di cui per il momento conosciamo solo il nome del sopracitato Sub Nasa. Nel frattempo, il cantante ha annunciato la pubblicazione di una serie di video (uno per ogni canzone) in cui racconterà i temi del disco. Il titolo di ciascun pezzo sarà nascosto tra le sue parole e pertanto spetterà ai fan scovarlo, indovinando il nome della canzone e provando a comporre la tracklist. Per quanto riguarda l’attività live è già stato programmato un tour che toccherà le principali città italiane con partenza fissata al Common Ground di Napoli, il 3 aprile, e l’Alcatraz di Milano, il 30 del mese, scelto come ultima data. Dettagli nella sezione concerti. La copertina del disco non è ancora stata svelata. Quella che vedete è una foto di Jacopo Ardolino.

di Edoardo Bridda

Altre notizie suggerite