Four Pieces For Mirai
giu
08
2018

James Ferraro

Four Pieces For Mirai

Autoprodotto

Elettronica
array(0) { }
  • Fossils
  • Green Hill Cross
  • Butterfly
  • Mirai
  • Remnant
  • Gulf Gutters
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente
Mitch Canadians - Mitch
Successivo
And Nothing Hurt Spiritualized - And Nothing Hurt

Info

Pubblicato l’8 giugno 2018 su audiocassetta e via Bandcamp, Four Pieces For Mirai è la prima puntata di una saga distopica in quattro parti che James Ferraro completerà durante l’anno. Interamente autoprodotto, il nuovo corpus di lavori intende indagare il declino della civiltà e il feudalesimo digitale che ci circonda, rappresentando un mondo non troppo dissimile dal nostro dominato da grossi network e in cui l’unica via d’uscita sembra il lancio di un potente attacco DDoS che tiri giù Internet una volta per tutte (Qualcuno ha detto Essi Vivono?). Musicalmente le sei tracce formano un “ecologia musicale” basata su una variegata palette di suoni e fascinazioni coerente con il percorso musicale intrapreso dal compositore con Far Side Virtual, ovvero un variegato mix di suoni, disturbi digitali e fascinazioni che vanno dal gamelan al minimalismo, dalla new age alla techno e alla musica rituale giapponese, dalle arie rinascimentali per clavicembalo (che abbiamo sentito anche nell’ultimo Oneohtrix Point Never) alle tinture nell’immaginario musicale e soprattutto estetico di Window 95 e paraggi. Di seguito l’ascolto via Bandcamp.

di Edoardo Bridda

Widget

Altre notizie suggerite