Autobahn
nov
01
1974

Kraftwerk

Autobahn

Capitol

Elettronica
Precedente
Today Galaxie 500 - Today
Successivo
GP Gram Parsons - GP

Info

Pubblicato negli studi di Conny Plank a Colonia (che collabora per l’ultima volta con la band), Autobahn è il quarto album dei Kraftwerk, ed anche il primo a racchiudere la cifra stilistica con la quale il gruppo si farà conoscere ai posteri. Il lavoro, trainato dalla traccia omonima, sigla il primo di una serie di successi commerciali di una formazione che acquista, anche grazie al missaggio di Plank, sia un distintivo suono melodico al vocoder sia arrangiamenti originali grazie a un set di macchine in parte rinnovato (comprendente un Minimoog, un ARP Odyssey e un EMS Synthi AKS) e in parte auto-costruito, come la pad drum machine suonata da Flur che dà il suono definitivo alle ritmiche della band.

Autobahn è una traccia che descrive le sensazioni di un viaggio in macchina nell’autostrada A 555 che conduce da Colonia a Bonn, la prima autostrada costruita al mondo. Il testo della canzone è stato scritto da Florian Schneider e Ralf Hütter in collaborazione con Emil Schult, autore della copertina del disco (e di molte a venire).

La cover originale di Autobahn raffigura, nello specchietto retrovisore, oltre a Schneider e Hutter, il disegnatore Schult e il chitarrista e violinista Klaus Röder, musicista che lascia la band prima della fine delle registrazioni (ed oggi à creditato nella sola Mitternacht). Il volto di Wolfgang Flür è stato sovraimposto a quello di Schult dopo che il duo decide di ammetterlo nel gruppo.

di Edoardo Bridda

Altre notizie suggerite