M.I.A – AIM
Set
09
2016

M.I.A.

M.I.A – AIM

Interscope Records

BeatsGrime
Precedente
Late Night Tales – David Holmes David Holmes - Late Night Tales – David Holmes
Successivo
Ping Pong Jacuzzi Boys - Ping Pong

Info

In uscita il 9 settembre 2016, AIM è il quinto album di M.I.A successore di Matangi (2013). Il disco, prodotto dalla stessa cantante e dai produttori Skrillex, Blaqstarr e ADP, è stato descritto come il suo “ultimo lavoro” (virgolette d’obbligo) e contiene alcune canzoni già condivise in precedenza, a partire dal lead single, Borders, il cui video ha alzato all’inizio del 2016 una serie di polemiche sia per il tema trattato (i migranti), sia per la maglietta indossata dalla cantante con la scritta “Fly Pirates”, scelta che la squadra di calcio Paris Saint-Germain non ha gradito (tanto da chiedere alla musicista la sua rimozione e un risarcimento per il danno d’immagine subito – in scaletta nel disco c’è un brano che fa esplicito riferimento alla vicenda, intitolato Fly Pirate).

Nei mesi precedenti la pubblicazione del disco, M.I.A ha dichiarato «razzista e classista» la scelta di MTV di escludere Borders dai VMA, suggerito la possibilità di leakare il disco, spiegato che la versione di Diplo del brano Bird Song non è rientrata nel disco per problemi con l’etichetta e parlato dei suoi problemi con il permesso di soggiorno negli USA (VISA). Nella deluxe edition di AIM sono presenti ulteriori brani, tra cui il sopracitato edit di Diplo, The New International Sound Pt.2 ft. GENER8ION, Swords (precedentemente condivisa), Talk e Platforms.

Ad anticipare il disco, il videoclip del singolo Borders, e i brani Go Off (qui il videoclip), Foreign Friend, Swords, Bird Song (nelle due versioni, rispettivamente con Blaqstarr e Diplo) e Freedun (con Zayn Malik). In questa pagina trovate una playlist Spotify con i brani disponibili in streaming sulla piattaforma.

di Edoardo Bridda

Widget

Altre notizie suggerite