Album

Magik Markers

Isolated From Exterior Time: 2020

3 Luglio 2020 lo-fi noise garagerock

«I leziosi anni duemiladieci non erano adatti ai Magik Markers! Loro appaiono solo in tempi di costrizione. Hanno sentito che ne avevi bisogno e sono tornati»: così scrive Drag City nella nota stampa che accompagna il nuovo EP della band, pubblicato il 3 luglio 2020, a 7 anni dall’ultimo album in studio, Surrender To Fantasy.

Isolated from Exterior Time: 2020 (titolo che allude anche al possibile sequel della cassetta Isolated From Exterior Time (Bonfire) del 2011) contiene 4 brani scritti dal trio capitanato da Elisa Ambrogio, che restituiscono l’immagine di una band non solo brillante e in piena forma, ma anche cresciuta e sempre più consapevole dei propri mezzi: Machine è puro Markers trademark, fatto di ispiratissimo e storto budget rock come raramente se ne sente in giro, mentre Three Guitars viene innescata da un gospel stralunato per poi inoltrarsi in un tunnel droning rock massimalista e senza luce in fondo. Seguono a ruota le statiche trame ambient rock cariche di spigoli ed elucubrazioni mantriche di Arms To The Sky, per poi chiudere con le derive space garage da ipnosi totale di Jet Skis.

Che dire, Drag City ha ragione: pandemie o meno, effettivamente abbiamo bisogno di roba di questo livello.

Tracklist
Ascolta
Spotify
Voti
Amazon
Discografia
Vota

I più ascoltati