Fabriclive 80
mar
16
2015

Mumdance

Fabriclive 80

Fabric

ElettronicaGrime
array(0) { }
  • Shapednoise – Travels In The Univ...
  • @c – Ninety-Nine (Remix for Mumda...
  • Jefre Cantu-Ledesma – Untitled [u...
  • Fis – Branch Light [unreleased]
  • Sculpture – Fabrication II [unrel...
  • Sweet Exorcist – Testsix (Toneapp...
  • Mite – Cemetery Seance [Embassy]
  • Logos – Glass [forthcoming Differ...
  • Pinch – Water Bomb [forthcoming T...
  • Untold – Doff (VIP) [unreleased]
  • Acre – No Signal [unreleased]
  • Mumdance & Logos – Hall Of Mirror...
  • Mumdance & Logos – In Reverse PIV...
  • Mumdance & Logos – Cold [forthcom...
  • Helm – Outerzone [unreleased]
  • Wanda Group – Piano In The Corner...
  • Strict Face – Rushed [unreleased]
  • Mumdance, Logos & Rabit – Inside ...
  • Inkke – Choong (Devil Mix) [unrel...
  • Novelist x Mumdance – 1 Sec (FABR...
  • Mumdance feat. Riko – Take Time V...
  • Eastwood & Oddz – Coalition [A.R....
  • Jon E Cash – Kamikaze [Black Ops]
  • Bass Selective – Blow Out Part II...
  • Fat Controller – In Complete Dark...
  • Jimmy J & Cru-l-t – Six Days [Rem...
  • Ramos & Supreme – The Journey Par...
Precedente
Propaganda Youarehere - Propaganda
Successivo
Yuri Andrea Chimenti - Yuri

Info

Mumdance è il protagonista dell’episodio numero 80 di Fabriclive, in uscita a marzo 2015. All’interno della compilation, composta da 27 tracce, troviamo Untold, Logos, Pinch, Novelist e molti altri.

«Volevo che il mix rappresentasse quello che vorrei idealmente suonare al Fabric e anche quello che si può ascoltare nei miei show su Rinse FM, una raccolta di molti dei miei produttori preferiti, in un unico posto, presentati con coerenza», ha dichiarato il producer britannico, vero nome Jack Adams. «Ci ho messo dentro il mio passato e presente, e qualche sguardo sul futuro. Ho fatto una scelta ponderata concentrandomi su alcuni interessanti ritmi e arrangiamenti di batteria, allontanandomi dai tradizionali pattern 4/4. Anche se alcuni brani potrebbero risultare “complicati” per un certo tipo di ascoltatore, nella mia esperienza personale ho imparato che la musica meno immediata è anche quella che dura di più; è quella con cui devi costruire un vero rapporto interiore prima di ottenere il massimo da essa».

di Daniele Rigoli

Altre notizie suggerite