Album

Navy Blue

Navy Blue – Song of Sage: Post Panic!

22 Dicembre 2020 elettronica black hiphop jazz
Array

In uscita il 22 dicembre 2020 via Freedom SoundsSong of Sage è il secondo disco del rapper (ma anche skateboarder, producer, modello e chissà cos’altro ancora) newyorkese classe 1997 Navy Blue. Si tratta del secondo album condiviso dall’artista nel corso del 2020, dato che a febbraio era stato il turno dell’esordio Àdá Irin.

Tra ricordi traumatici (l’omicidio del fratello), tristezze esistenziali e speranze mistiche («It’s soothing to know the body is just a shell»), il flow del protagonista serpeggia estremamente (e volutamente) piatto e monocorde, senza sussulti, perfetta resa di uno spleen reso superbamente in fase di scrittura, salvo occasionalmente salire arrestandosi sul confine di un crollo emotivo costantemente dietro l’angolo. I beat procedono ipnotici, sommersi di innumerevoli riverberi e layers, spaziali e wavey nel condurre un trip di intontita psichedelia pensosa, quasi la sonorizzazione dei momenti immediatamente successivi a un attacco di panico (e da qui il titolo). In fase di produzione va detto che c’è poco di suo, nel senso che la maggior parte delle basi sono prodotte da altra gente (come la leggenda West-Coast Evidence) ma la coerenza resta pregnante per tutta la (lunga) scaletta. Fruscii di vinili, sample polverosi, chitarre ossessive e slabbrate: sembra di avere tra le orecchie una sorta di “burialismo” hip hop malinconico e molto affascinante.

Tracklist
Ascolta
Spotify
Voti
Amazon
Discografia
Vota

I più ascoltati