Simian Angel
Lug
05
2019

Oren Ambarchi

Simian Angel

Editions Mego

AvantDroneMinimal
Precedente
The Center Won’t Hold Sleater-Kinney - The Center Won’t Hold
Successivo
Crumb – Jinx Crumb - Crumb – Jinx

Info

Dopo una trilogia concentrata sull’esplorazione del ritmo – Sagittarian Domain (2012), Quixotism (2014) e Hubris (2016) – Oren Ambarchi torna a lavorare con i droni di chitarra, come nel più recente Hence (2018) in sodalizio con Jim O’Rourke. Nel nuovo album Simian Angel la collaborazione è con il percussionista brasiliano Cyro Baptista, storico musicista underground che ha collaborato con i più grandi jazzisti ed improvvisatori internazionali, da John Zorn a Derek Bailey, fino a Robert Palmer e Herbie Hancock.
 
Il lavoro, pubblicato il 5 luglio 2019 da Editions Mego, vede come fonti di ispirazione le atmosfere percussive del compianto Nana Vasconcelos. Due le tracce in totale: la prima (Palm Sugar Candy) ricorda chitarristicamente parlando i delay anni ’80 di Pat Metheny e Bill Frisell con armonie rilassanti. Nella title track viene invece usato un berimbau che dà un tono esotico e una spinta interessante ai sognanti layer di Ambarchi.
 
L’album è stato registrato da Randall Dunn, Joerg Hiller, Iuri Oriente e Oren Ambarchi presso i Choose Studios di Berlino e mixato a Tokyo al Good Mixture. Il taglio definitivo è a opera di Rashad Becker presso gli studi D&M di Berlino. La bella foto in copertina è di Traianos Pakioufakis. Di seguito potete ascoltare un estratto in anteprima dalla traccia che dà il nome al disco.
di Marco Braggion

Widget

Altre notizie suggerite