The Elbow Is Taboo / Elbonus
Nov
01
2019

Renaldo and the Loaf

The Elbow Is Taboo / Elbonus

Editions Mego

PopSynthpopSperimentalefreak_weird
array(0) { }
  • A STREET CALLED STRAIGHT
  • BOULE!
  • THE ELBOW IS TABOO
  • HAMBU HODO
  • DANCE FOR SOMNAMBULISTS
  • HERE’S TO THE OBLONG BOYS
  • THE BREAD SONG
  • CRITICAL / DANCE
  • EXTRACTING THE RE-RE
  • EL BOACA PELLA
  • HAMBU HODO [7'' VERSION]
  • WRITING POSTCARDS (FROM ITALY)
  • MOULDY BREAD ON BENT STREET
  • JUST LAZY ZEN, MARTIN
  • RETURNING THE RE-RE
  • HAUL ON THE BOWLINE (A-SHANTI)
  • THEN AT IONA LANTHEM
  • HAMBU HODO [12” VERSION]
  • HAMBU HODO -LIVE IN VIENNA [7'']
  • HAMBU HOEDOWN [7'']
Precedente
Creation Is Perfect Minimal Compact - Creation Is Perfect
Successivo
Black Anima Lacuna Coil - Black Anima

Info

Dopo la ristampa dell’esordio Songs For Swinging Larvae, viene proposta da Editions Mego la riedizione del quarto album del duo cult Renaldo & The Loaf. La band di Portsmouth formata da David Janssen (chiamato “Ted The Loaf”) e Brian Poole (“Renaldo Malpractice”) negli anni ha stabilito uno status di culto, in quanto usava sonorità a cavallo fra weirdtronica, sperimentazioni pop e avanguardia e nel contempo non si è mai esibita dal vivo, mantenendo un isolamento costante dai palchi.

Il nuovo ripescaggio – il mastering è dell’infaticabile Rashad Becker – è per The Elbow Is Taboo (a cui si aggiungono Elbonus e in versione limitata un EP su 7”: Hambu Hodo – Live In Vienna / Hambu Hoedown), riproposto il 1 novembre 2019 e originariamente pubblicato nel 1987 su Ralph per il mercato americano e su Some Bizarre per quello inglese. Nei dischi sono presenti molti strumenti acustici (tra gli altri bouzuki, mandolino, dulcimer, percussioni egiziane, clarinetto) ed elettronici (Casio 202, synth) registrati al tempo con un 8 piste, che confermano la capacità di spiazzare e prendere in giro il panorama pop internazionale dell’epoca. Di seguito potete ascoltare il brano weird-folk Hambu Hodo.

di Marco Braggion

Widget

Altre notizie suggerite