Album

Santo Barbaro

Geografia di un corpo

11 Novembre 2014 cantautori wave post-punk

Geografia di un corpo è il quarto album dei Santo Barbaro, in uscita l’ 11 novembre 2014.

Nove musicisti. Nove corpi e i loro strumenti. Chiusi per tre giorni in uno studio. Per vedere cosa accade se ciascun corpo è libero di muoversi artisticamente, senza particolari vincoli, se non la presenza di uno spazio occupato da un altro corpo a fianco“, si legge nel comunicato stampa.

Un lavoro istantaneo, pulsante, mistico. Ingravidato di nervosa elettricità e ritmi urbani, new-wave e post-punk, ma anche capace di squarci cosmici post-rock e ballate ieratiche di un distopico folk (post)apocalittico. Undici canzoni ancora più dirette e immediate rispetto ai dischi precedenti, brani che qui incontrano una visione del corpo come antitesi alla prigionia della mente, come terra, spazio fisico e cosmico fatto di boschi, avvallamenti, cieli e isole in interazione con altri corpi-isole. Ma anche come unico mezzo per arrivare ad una altezza spirituale che ci fa viventi, solitari eppure mai soli. Il tutto a formare un tragitto caratterizzato da una vibrante coerenza di fondo che pervade la stessa realizzazione dell’opera (2 chitarre, 2 bassi, 2 batterie, 2 percussioni, 1 synth che suonano tutti insieme, contemporaneamente).

santo barbaro_ospiti_geografia di un corpo

Geografia di un corpo, a cui fa seguito nei mesi successivi all’uscita del disco un romanzo scritto dal leader della band, Pieralberto Valli, insieme a queste canzoni, viene anticipato ad ottobre 2014 da un omonimo mini-documentario e dal singolo Corpo non menti con relativo videoclip, entrambi girati dal videomaker Christoph Brehme.

Tracklist
Ascolta
Spotify
Voti
Amazon
Discografia
Vota
  • 1 Lacrime di androide
  • 2 Pavlov
  • 3 Cosmonauta
  • 4 La necessità di un'isola
  • 5 Zolfo
  • 6 Corpo non menti
  • 7 Finché c'è vita
  • 8 Ora il presente
  • 9 Ti cammino dentro
  • 10 Tra gli alberi
  • 11 In memoria di nessuno

I più ascoltati