Album

Sara Battaglini

Dalia

17 Maggio 2019 jazz
Array

Federico Pierantoni al trombone, Enrico Ronzani al pianoforte e la voce di Sara Battaglini, per un Dalia che rappresenta il disco d’esordio di quest’ultima, in uscita via Auand il 17 maggio 2019. Siamo dalle parti di un jazz arioso ed elegante, capace di circoscrivere un cantato pulito e virtuoso, e in qualche caso nei paraggi della musica contemporanea (Pull & Spring).

«Con la chiara volontà di trattare la voce come uno strumento e di mettere tutti i componenti sullo stesso piano si legge nel comunicato stampa – il cantato accompagna gli altri strumenti e si intreccia con loro: “Non esiste una linea sopra un’altra: ogni brano è stato pensato o arrangiato in maniera che ciascuno di noi avesse un ruolo indispensabile ma non predominante. Cerchiamo di lasciare lo spazio necessario per esprimere la nostra persona in ogni sfumatura, ognuno con le proprie timidezze e caratteristiche”. Un impegno che vale anche per il contrabbassista Stefano Senni, ospite di due delle dieci tracce del disco. Muovendosi in un quadro jazzistico che danza con la canzone, con i testi in italiano e in inglese, ma anche con brani puramente strumentali e con la musica contemporanea, l’album non vuole essere una prova di forza tecnica o strumentale: il lato umano e la sincerità del racconto restano palpabili».

Tracklist
Ascolta
Spotify
Voti
Amazon
Discografia
Vota
  • 1 La Dama di Fango
  • 2 Flowering of Violets
  • 3 Pull and Spring
  • 4 Fireflys Lullaby
  • 5 Conchiglie
  • 6 Tomato Bacon
  • 7 Oxidized Brass
  • 8 Saint Nicolas Trip
  • 9 Love Makes Everyone Happy
  • 10 Closing

I più ascoltati