Oderbruch
Nov
29
2019

Shed

Oderbruch

Ostgut Ton

Elettronica
Precedente
Ragazzi Stupendi Mai Stato Altrove - Ragazzi Stupendi
Successivo
Raime – Planted Raime - Raime – Planted

Info

In uscita il 29 novembre 2019, Oderbruch è il quinto lavoro di René Pawlowitz, in arte Shed, un ottimo techno mix tra le due sponde dell’Atlantico, da una parte Detroit dall’altra il rave europeo, in mezzo Berlino e l’etichetta per la quale questo disco esce, Ostgut Ton, ma anche e soprattutto l’atmosfera e lo spazio mentale con il quale è stato pensato e prodotto. Una ricongiunzione del produttore originario della Germania dell’Est a un personale retroterra, quello che tuttora si respira nelle regioni rurali al confine tra Germania e Polonia, le stesse in cui si consumò il conflitto bellico tra i nazisti e forze russo-polacche durante la seconda guerra mondiale.

Oderbruch è un lavoro la cui elettronica è in grado di svincolarsi dalle etichette di genere per farsi linguaggio perfettamente impressionista (il momento cine-ambient Die Oder), così come sci-fi sinfonico/cattedratico (i breakbeat operistici di Menschen und Mauern all’incrocio tra rave e Tim Hecker), romantico-ambientale tout court (i breakbeat intinti delle foreste di GAS di Sterbende Alleen), persino caraibico (Nacht, Fluss, Auto, Frosch, Eule…). Un personale diario in cui romanticismo e melanconia convivono, un’avventura mitteleuropea futurista e assieme romanzo di formazione che passa attraverso vari stadi della memoria e del sentimento. Ottimo lavoro.

di Edoardo Bridda

Altre notizie suggerite